03.04.2020 h 15:53 commenti

L’ultimo regalo di Ezio Palombo: un libro con la storia del popolo di Fabio

L'ex parroco, morto a Pistoia per Covid-19, aveva donato al Cdse i documenti del consiglio popolare parrocchiale che si riuniva nella cosiddetta Baracca de L’Isola, dove il sacerdote celebrava anche messa
L’ultimo regalo di Ezio Palombo: un libro con la storia del popolo di Fabio
Ezio Palombo - a lungo parroco di Fabio, Faltugnano e La Briglia - ha lasciato un ultimo, prezioso regalo: aveva già pronto per essere presentato un libro dedicato alla storia della comunità di Fabio. Profondamente legato a don Lorenzo Milani, è morto pochi giorni fa a Pistoia, vittima anche lui del Covid-19 (LEGGI).
Frutto di un’ampia ricerca storica, il volume è accompagnato da pensieri e riflessioni, a volte graffianti: dalla parte degli umili, di personaggi e famiglie che nella storia non hanno mai avuto voce, ma che trovano voce e raccontare le loro vicende, dal ‘700 in poi. Il volume nasce da un progetto dell’Associazione don Lorenzo Milani in collaborazione con la Fondazione Cdse. È sostenuto dal Comune di Vaiano, da Cesvot, e dall’Istituto Lorenzo Bartolini.
Ezio Palombo, che aveva 89 anni, fu fondatore nel 1992, insieme a un gruppo di genitori, dell’Associazione don Lorenzo Milani. Era accaduto quell’anno che alla scuola media erano stati bocciati 18 ragazzi nelle classi prime. C’era da riflettere e da “fare qualcosa”: organizzò un gruppo di giovani volontari, il più grande aiutava il piccolo. Come si fa ancora, attraverso questa associazione, a Vaiano.
Ma c’ anche un altro dono. Recentemente Ezio Palombo aveva consegnato all’Archivio della Fondazione Cdse la documentazione storica che rimane dell’esperienza del Consiglio Popolare della Parrocchia, che si riuniva nella cosiddetta Baracca de L’Isola, dove celebrava anche messa.
Pochi giorni prima del suo ricovero in ospedale, l’autore ha potuto sfogliare il libro, ringraziando i giovani volontari dell’Associazione Don Lorenzo Milani che aveva più volte incontrato e incitato a continuare nell’aiuto a ragazzi in difficoltà nell’ambito scolastico. "Ci conforta sapere che queste memorie siano state salvate come un dono prezioso per la comunità – mette in evidenza Giulio Bellini, assessore alle Politiche sociali del Comune di Vaiano - Ci mancheranno infinitamente le sue parole sferzanti e il suo sguardo curioso e benevolo. E il suo impegno ad essere dalla parte degli ultimi, sempre”.
La sua “scuola” di Fabio è rimasta nei ricordi di tanti. E per coloro che hanno curato la sua redazione questo libro, che è anche progetto di memoria da condividere, è stato una grande occasione per conoscere da vicino un personaggio come Ezio e un periodo storico di cui era stato testimone: la fine del mondo contadino a Fabio, sulla Calvana e nella valle del Bisenzio.
 
Edizioni locali collegate:  Val di Bisenzio

Data della notizia:  03.04.2020 h 15:53

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.