18.10.2021 h 14:52 commenti

L’Hospice “Fiore di primavera” si è trasferito in via Pistoiese

Sono stati ricavati 12 posti letto per il ricovero e 2 per il day hospice nell'immobile che già ospita la rsa Casa di Marta
L’Hospice “Fiore di primavera” si è trasferito in via Pistoiese
L’Hospice “Fiore di Primavera“ lascia il Palazzo Muzzarelli Verzoni di piazza del Collegio e si trasferisce all’interno dell’immobile di proprietà del Consorzio Astir in via Pistoiese 613/2 che ospita anche la Rsa “Casa di Marta”. La struttura è già operativa da oggi.
Al primo piano dell’edificio è stato realizzato l’Hospice dell’azienda sanitaria con 12 posti letto a disposizione per il ricovero e 2 posti letto per il day hospice che permettono di effettuare le terapie giornaliere di supporto. Le camere, riservate ad un solo paziente, sono dotate di privacy e comfort. L’immobile dispone di un giardino e due parcheggi auto, uno interno ed uno esterno alla struttura. Nell’Hospice, diretto dalla dottoressa Sabrina Pientini, anche facente funzione del coordinamento aziendale Cure palliative, presterà servizio il personale già assegnato alla vecchia struttura: medici specialisti, infermieri, operatori socio sanitari dell’Azienda Usl oltre a psicologi e fisioterapisti in convenzione con l’associazione File. Una equipè interdisciplinare che garantisce un’assistenza sanitaria  personalizzata. Il numero telefonico resta invariato: 0574/807671.
L’Hospice è una struttura di accoglienza e ricovero per pazienti che hanno necessità di assistenza intensa quando, per una serie di condizioni cliniche o sociali, non è più possibile la permanenza al domicilio ed il ricovero ospedaliero non è appropriato. E’ una sorta di prolungamento ed integrazione della propria dimora per situazioni critiche, sia di tipo sanitario (aggravamento della patologia, scompenso del dolore e/o di altri sintomi) che sociale (abitazione non idonea, assenza di rete di sostegno, esigenza di offrire aiuto alla famiglia quando non riesce più ad affrontare la complessità dei problemi). Uno degli obiettivi dell’Hospice, infatti, è proprio quello di porre particolare attenzione al dolore ed alla qualità della vita attraverso l’umanizzazione dell’assistenza in modo che il paziente possa sentirsi a proprio agio circondato dai suoi affetti.  “Come Società della Salute dell’area pratese, ha detto il presidente Luigi Biancalani - siamo molto soddisfatti della nuova collocazione dell’Hospice: la nuova sede offre agli ospiti un confort migliore e soprattutto perché siamo riusciti ad aumentare i posti letto disponibili. L’Hospice è un servizio molto importante e c’è molta attenzione e sensibilità da parte di tutta la comunità pratese a questa struttura”.
L'immobile di piazza del Collegio al momento non ha una destinazione precisa per il futuro, ma è molto probabile che venga acquistato dal Comune in funzione del futuro parco urbano che sorgerà nell'area lasciata libera dal Misericordia e Dolce dopo l'abbattimento. La palazzina infatti, si affaccia proprio su uno degli ingressi del lotto e come tale ha quindi una valenza strategica. 
 
 

Data della notizia:  18.10.2021 h 14:52

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.