12.10.2021 h 14:45 commenti

L'Asl sospende altri 14 dipendenti per mancato rispetto dell'obbligo vaccinale

Tra loro anche due medici. Sale così a 111 il numero di operatori sanitari per i quali è scattata la sospensione. Intanto in 32, già raggiunti dal provvedimento, si sono nel frattempo messi in regola
L'Asl sospende altri 14 dipendenti per mancato rispetto dell'obbligo vaccinale
Con le 14 nuove delibere di sospensione firmate oggi a dipendenti dell’Azienda Usl Toscana centro per inosservanza dell’obbligo vaccinale, salgono a 111 gli operatori sanitari attualmente sospesi. Altri 32, per i quali era stato adottato il provvedimento, si sono nel frattempo messi in regola o vaccinandosi o dimostrando l'impossibilità a farlo per motivi di salute. 
Gli ultimi provvedimenti riguardano due medici, quattro infermieri, altrettanti Oss, tre ostetriche e un tecnico della prevenzione. Per questi professionisti già da domani troveranno applicazione sia la sospensione dal servizio che dalla professione. I provvedimenti di sospensione sono arrivati a seguito del percorso di accertamento avviato dal Dipartimento della Prevenzione che li ha formalizzati con pec all’Azienda.
L’Asl ricorda che fra i requisiti essenziali per la riammissione in servizio, serve aver completato il ciclo vaccinale. Per quanto riguarda i dipendenti, anche i neoassunti devono dimostrare di aver portato a termine la vaccinazione.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.10.2021 h 14:45

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.