09.08.2018 h 09:00 commenti

L'Asl corre ai ripari e assume 14 nuovi ginecologi: la metà sono destinati a Prato

La decisione anche alla luce dell'inchiesta che ha portato all'arresto di quattro medici del reparto e al pensionamento del primario. Sarà la dottoressa Golin a sostituire Giansenio Spinelli
L'Asl corre ai ripari e assume 14 nuovi ginecologi: la metà sono destinati a Prato
L'Asl Toscana centro assumerà a breve ben 14 ginecologi a tempo determinato. Metà di questi sono destinati all'ospedale Santo Stefano per tappare la falla che si è creata nell'organico in servizio a Ostetricia e Ginecologia con l'inchiesta giudiziaria della Procura di Prato che ha portato all'arresto di 4 medici, poi sospesi dall'Asl, con l'accusa di peculato e truffa ai danni dello Stato perché, dietro compenso e durante l'orario di lavoro, avrebbero visitato pazienti cinesi. 
In più tra  pochi giorni il reparto pratese dovrà fare a meno anche del primario, Giansenio Spinelli, tra l'altro indagato nella stessa inchiesta, che andrà in pensione. 5 medici in meno su una pianta di 24 hanno un peso specifico importante soprattutto se rapportato ai numeri del reparto, primo punto nascite della Toscana. 
Gli altri 7 ginecologi saranno divisi tra l'ospedale di Pescia e quello di Santa Maria Nuova a Firenze
La direzione aziendale sta procedendo spedita con la stipula dei contratti attingendo dalla graduatoria specifica in modo che i neoassunti siano pronti a prendere servizio per settembre. Il contratto è di un anno.
Contemporaneamente l'Asl sta lavorando anche alla stabilizzazione delle professionalità avviando la procedura per il concorso a tempo indeterminato per ginecologi. Dovrebbe tenersi in autunno e probabilmente vedrà la partecipazione di chi in questo momento è già in servizio ma da precario. 
Nei giorni scorsi il direttore generale Paolo Morello Marchese ha incontrato il personale di Ostetricia e Ginecologia per annunciare le assunzioni e le novità: "è un momento molto delicato e difficile. -afferma Morello Marchese- Il morale non è alle stelle. Per questo è importante essere vicino al personale e agire subito per ridurre i carichi di lavoro e dare ai cittadini livelli assistenziali adeguati. Oltre alle assunzioni, ho annunciato che fino al nuovo concorso per sostituire Spinelli, sarà la sua vice, la dottoressa Golin, il direttore facente funzione di Ostetricia e Ginecologia di Prato. A livello di dipartimento materno infantile di tutta l'Asl (sempre diretto da Spinelli, ndr), per ora non nominerò alcun sostituto. Saranno gli attuali vice a occuparsi di tutto, ciascuno nel suo settore specifico".
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  09.08.2018 h 09:00

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.