24.05.2019 h 08:22 commenti

"Immigrati che sfruttano immigrati": le telecamere Mediaset nella ditta Dl di San Giusto

Il servizio trasmesso ieri sera nella trasmissione "Stasera Italia", condotta da Barbara Palombelli. Si tratta dell'azienda al centro delle proteste che hanno portato al foglio di via per due sindacalisti dei Si Cobas
"Immigrati che sfruttano immigrati": le telecamere Mediaset nella ditta Dl di San Giusto
"Immigrati che sfruttano altri immigrati", questo il titolo del servizio che ha riportato Prato sulle tv nazionali. Ieri sera, giovedì 23 maggio, la trasmissione di Rete 4 "Stasera Italia", condotta da Barbara Palombelli, ha affrontato il tema dello sfruttamento del lavoro degli immigrati pakistani nelle ditte cinesi. L’inviato Paolo Capresi è entrato nell’azienda "Dl" in via Gestri a San Giusto dopo aver raccolto la denuncia dei lavoratori sulle loro condizioni di operai sfruttati, sottopagati e senza tutele. Gli operai hanno consegnato i video, girati di nascosto con il telefonino, per dimostrare con i fatti la loro denuncia. Pochissimi i lavoratori con un contratto: ‘Dei 1.640 euro della busta paga - hanno detto - dobbiamo restituirne 440 al datore di lavoro”. All’inviato di Mediaset i cinesi della "Dl" non hanno rilasciato dichiarazioni. 
Ventiquattro i dipendenti che dopo diversi giorni di sciopero hanno ottenuto, attraverso il sindacato autonomo Si Cobas un contratto di lavoro regolare a tempo indeterminato. Il rappresentante territoriale Luca Toscano e la collega Sarah Caudiero sono stati fermati dalle forze dell’ordine davanti ai cancelli della Dl. Per entrambi la questura ha avviato, in seguito ad accertamenti, un procedimento di foglio di via obbligatorio che si è concluso con la notifica del provvedimento preventivo (LEGGI). Il questore ha stabilito che i due sindacalisti possano frequentare Prato solo per svolgere la loro attività e dopo aver dato comunicazione della loro presenza al suo ufficio.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  24.05.2019 h 08:22

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.