02.11.2015 h 13:03 commenti

Il Viva Volley vince al tie break il derby con l'Ariete

Spettacolo nella sfida tra le due formazioni pratesi impegnate nella serie C femminile. Il Volley Prato invece cede a Rufina
Il Viva Volley vince al tie break il derby con l'Ariete
Viva Volley - Ariete Prato Volley Project 3-2
(19-25; 25-15; 25-11; 23-25; 15-10)
Viva Volley: Giuntoli, Zerini, Moretto, Piccini, Basagni, Nesi, Ponzetta, Ridolfi, Borchi, Innocenti, Sanesi, Urso. All. Andrea Beccani.
Ariete Prato Volley Project: Bartolini, Prosperi, Legnini, Morotti, Cafissi, Belli, Spagnoli, Foggi, Londi, Panerai, Cavicchiolo. All. Marco Targioni
Un derby che tutti felici. Felice il Viva Volley che cancella lo zero in classifica. Felice l’Ariete che ha strappato un punto in una serata che dopo due parziali persi nettamente, il secondo ed il terzo, si era complicata non poco. Un derby bello e leale dove a vincere è stato il volley pratese visto che un Palazzetto di San Paolo così pieno non si vedeva dai tempi della gloriosa Ing Volley.  

La gara. Viva con Giuntoli e Ridolfi in diagonale, Moretto e Massaro al centro, Ponzetta e Nesi di banda e Sanesi libero. Risposta Ariete con Bartolini in regia, Foggi opposto, Cafissi e Morotti al centro, Belli e Spagnoli di banda e Panerai libero.
Inizio tutto delle padrone di casa (2-0 e 8-2) con Ariete in difficoltà in ricezione e molto contratto. Viva Volley avanti 11-4. Targioni gettava nella mischia Carovani. Quello che cominciava a funzionare era soprattutto il muro Ariete che iniziava sporcare gli attacchi degli attaccanti di Beccani. Viva avanti 15-10 ed ancora sul 17-13. Qui però il PVP saliva in intensità al servizio e recuperava (17-17). Primo vantaggio ospite sul 17-18 e da lì monologo PVP che con Bartolini, Belli e Morotti siglava il break decisivo. Secondo set con Viva che reagiva subito e scappava sul 10-6. Dentro Carovani nel PVP ma ace di massaro per il 13-7 e Viva brillante e reattivo in difesa. Dentro Borchi per Ponzetta sul 16-9 Viva  e parziale senza storia con cambi in regia per entrambi gli allenatori nei punti finali. Terzo parziale ancora senza storia- Viva sulle ali dell’entusiasmo e sbloccato, PVP poco reattivo in difesa e meno efficace in attacco e servizio. Viva al break dal 5-5 al 13-5. Dentro Zerini per Giuntoli nel Viva che volava sul 15-7. Piccolo recupero Ariete (15-10) ma finale per la squadra di Beccani che dominava il parziale. Nel quarto Ariete che tornava in campo più determinato e gara bella e combattuta anche se a ritmo più basso per la stanchezza delle ragazze. Break Viva sul 7-4 ma immediata reazione PVP per il 7-9. Parziale combattuto con tanta difesa da ambo le parti. PVP sul 15-17, Viva al sorpasso sul 18-17. Ancora break Ariete con Sapgnoli (19-22) ma grande Nesi indiagonale e pallonetto per il 22-22. Finale bellissimo. Moretto per il 23-22 Viva. A decidere era però Foggi con due splendidi block out. Quinto parziale dove era il Viva a partire meglio 5-2 e 8-4. Più precisa la squadra di Beccani e più decisa in questa fase. Dopo il cambio campo muro di Moretto per il 9-4. Ariete che non riusciva a chiudere il gap e Viva che festeggiava il primo successo in campionato.
 
Serie C maschile
Remo Masi Rufina– Volley Prato 3-1
(25-20; 25-27; 25-21; 25-19)
Pol. Remo Masi: Galanti, Mugnai E., Bargilli, Spremolla, Erba, Lisini, Rossi, Cecchini, Corti, Fibbi, Meli, Gori, Tatini, Casalini, Mugnai S., Castellani, Luccianti. All. Mercatali.
Volley Prato: Giona Corti, Catalano, Bandinelli, Zani, Gioele Corti, Innocenti, Azzini, Mazzinghi, Scaduto, Giagnoni, Anzilotti, Caselli, Vannini. All. Novelli.
Prato battuto dalla Remo Masi. Finisce 3-1 per i padroni di casa la seconda gara in trasferta del campionato del Volley Prato. Una sconfitta che rispecchia quanto si è visto in campo con la squadra di Novelli che ha subito molto gli attacchi di Castellani e la forza dei centrali di casa. Una prova comunque di carattere da parte di Prato che ha cercato in tutti i modi a tenere la scia della Rufina.
1° set: Prato con Giona Corti in regia, Catalano opposto, Azzini e Gioele Corti al centro, Bandinelli e Giagnoni di banda, Anzilotti libero. Inizio parziale tutto dei padroni di casa che salivano 4-1. Prato reagiva sul 5-5 ma poi perdeva nuovamente contatto (14-10 e 19-13). Catalano con due ace a tenere vive le speranze di Prato nel finale ma Rufina a chiudere con bravura.
2° set: nel secondo parziale la squadra di Novelli saliva di intensità in difesa e scappava anche nel punteggio (1-4 2-7). Sul 5-10 due volte a segno la Remo Masi che ricuciva. Prato però rimaneva avanti e non mollava mai la testa del set. Nel finale break dei ragazzi di Novelli per il 21-24. Catalano veniva fermato a muro, Bandinelli attaccava out e la Remo Masi rientrava. Finale convulso e nervoso e doppia decisiva del palleggiatore di casa a chiudere.
3° set: nel terzo ancora bene Prato avanti 6-9 poi però Rufina a recuperare (12-12) ed a sorpassare sul 16-13. Positivo il muro di casa che toccava moltissimo. Prato tornava sotto sul 20-18 ma era ancora il muro della Remo Masi a fare la differenza. Rufina sul 23-18 e poi a chiudere.
4° set: Prato ancora bene all’inizio del set (4-5) ma subito recuperato e sorpassato (9-5). Prato con Catalano positivo al servizio ritrovava la scia (13-11 e 14-13). Ospiti però troppo fallosi e padroni di casa a strappare sul 20-14. Dentro Innocenti sul 20-16. Finale, però, tutto della Rufina che conquistava l’intera posta in palio.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  02.11.2015 h 13:03

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.