25.03.2020 h 11:24 commenti

Il sindaco Bosi dopo la positività: "E' il momento di stare tutti uniti". Il Comune riaprirà dopo la sanificazione

Speranza e amarezza nelle righe scritte su Facebook e dedicate ad amici e collaboratori: "Ho passato la notte a capire a chi posso aver fatto del male. E' terribile, vi chiedo scusa". Immediata la reazione: decine di messaggi per esprimere solidarietà e vicinanza e augurare una pronta guarigione
Il sindaco Bosi dopo la positività: "E' il momento di stare tutti uniti". Il Comune riaprirà dopo la sanificazione
“Tutta la notte a ripercorrere gli ultimi quindici giorni per capire a chi posso aver fatto del male”. E' un post pieno di amarezza quello pubblicato su Facebook oggi, mercoledì 25 marzo, dal sindaco di Vaiano Primo Bosi, risultato positivo al coronavirus dopo aver avuto contatti ravvicinati con una persona affetta. Bosi, primo amministratore pubblico ad aver contratto il virus, ha saputo ieri mattina di essere infetto. Le righe postate sul social, sono rivolte alle persone frequentate nelle ultime settimane: “E' terribile, ho messo in difficoltà amici, colleghi e collaboratori. Chiedo perciò scusa a tutti voi”. Insieme a questo, i ringraziamenti a quanti hanno manifestato vicinanza e solidarietà: “Grazie davvero – ha scritto Primo Bosi che non ha mancato di sottolineare la sua vena ottimista e ricca di speranza – siamo una comunità grandissima, ci hanno chiamato ad una grande battaglia ma insieme ne usciremo rafforzati. Non molliamo”.
Poche righe che hanno raccolto decine di messaggi: tante le persone, gli amici, i conoscenti che hanno risposto al sindaco con parole di incoraggiamento e l'augurio di tornare al più presto a lavorare per il territorio.
“Vorrei rassicurare circa la mia presenza in centri del commercio e negozi nell’ultimo periodo, se questo aiuta tutti a stare più tranquilli – ha poi aggiunto il sindaco Bosi – sono stato al centro commerciale Coop l’ultima volta il 13 marzo seguendo tutte le prescrizioni sanitarie previste”.
Mentre la giunta di Vaiano - tutta in quarantena- resta in attività supportata dalla tecnologia e dai cellulari, sono stati chiusi gli uffici comunali per consentire la quarantena dei dipendenti che hanno avuto contatti con il sindaco Primo Bosi negli ultimi quattordici giorni. Vengono naturalmente garantiti i servizi essenziali di anagrafe. La prospettiva è una riapertura del Comune entro la prossima settimana, dopo un intervento di sanificazione.
Oggi Alia – su richiesta del Comune – ha proceduto a un intervento di sanificazione che ha interessato tutte le zone di Vaiano che si trovano in prossimità di attività commerciali di prima necessità, sportelli e uffici frequentati dai cittadini in questi giorni.
 
Edizioni locali collegate:  Val di Bisenzio

Data della notizia:  25.03.2020 h 11:24

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.