09.10.2019 h 08:26 commenti

Il pusher ha fatto poker: quarto arresto per spaccio da gennaio, ma ogni volta viene rimesso fuori

I carabinieri hanno sorpreso il 25enne mentre cercava di nascondere l'eroina ai piedi di un albero, per poi frazionarla e spacciarla. Al momento era sottoposto all'obbligo di firma
Il pusher ha fatto poker: quarto arresto per spaccio da gennaio, ma ogni volta viene rimesso fuori
Di sicuro è un tipo tenace lo spacciatore nigeriano arrestato nella mattinata di ieri, 8 ottobre, da una pattuglia in borghese dei carabinieri della Tenenza di Montemurlo. Il 25enne è infatti al quarto arresto dall'inizio dell'anno, ma evidentemente le manette non sembrano impressionarlo più di tanto, anche perché, nell'evidenza dei fatti, agli arresti non corrispondono conseguenze particolarmente gravose, visto che ogni volta viene rimesso in libertà a tempo di record.
Ieri mattina i militari lo hanno sorpreso in via Giuliano da San Gallo a Prato mentre nascondeva l'eroina ai piedi di un albero con lo scopo di frazionarne il quantitativo e quindi procedere alla vendita, portandone con sé il minimo indispensabile per invocare l’uso personale in caso di perquisizione.
Come detto, il giovane è gravato da numerosi e specifici precedenti tanto che solo quest’anno è già la quarta volta che finisce in manette per spaccio di stupefacenti, reato che ha continuato a commettere nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di firma giornaliero alla polizia giudiziaria. Firma che apponeva regolarmente ogni giorno, prima di tornare a spacciare. Adesso comparirà nuovamente davanti al giudice e chissà se questa volta si apriranno le porte del carcere.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  09.10.2019 h 08:26

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.