03.04.2021 h 12:14 commenti

Il giudice allontana da casa un 51enne: è accusato di aver violentato il figlio minorenne

La presunta violenza risale ad un anno fa ma solo a fine 2020 sono partite le indagini dopo le rivelazioni di un testimone che hanno rotto la coltre di silenzio che aveva confinato il fatto nell'ambito familiare
Il giudice allontana da casa un 51enne: è accusato di aver violentato il figlio minorenne
E' stato allontanato dalla casa familiare su disposizione del gip del Tribunale di Prato che ha accolto la richiesta della Procura che sta indagando su un possibile episodio di violenza sessuale commesso dall'uomo sul figlio minorenne.
Il destinatario della misura è un 51enne, nato e residente a Prato, che nei giorni scorsi si è visto notificare il provvedimento dagli agenti della polizia municipale distaccati nella sezione di polizia giudiziaria della Procura.
Il fatto al centro dell'indagine risale a quasi un anno fa ed è rimasto nascosto per diversi mesi dentro il circuito familiare. Solo alla fine del 2020 la coltre di silenzio si è infranta, prendendo spunto dalle rivelazioni di una persona che ha consentito agli inquirenti di scavare nel vissuto del ragazzo. Coordinate dal sostituto procuratore Valentina Cosci, le indagini si sono concentrate su quanti avevano avuto rapporti con il ragazzo e sono giunte le prime conferme sulla vicenda. A questo punto, mentre gli accertamenti proseguono, gli inquirenti hanno chiesto di allontanare l'uomo dalla casa familiare per il timore di un condizionamento delle persone coinvolte, in grado di sviare le indagini. Il giudice ha anche disposto il divieto di avvicinamento alla vittima.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  03.04.2021 h 12:14

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.