28.03.2020 h 12:30 commenti

Il Comune di Prato diventa smart: per più di metà dei dipendenti attivato il telelavoro

Sono circa 500 gli addetti che lavorando da casa portano avanti tutta l'attività ordinaria e straordinaria in questa fase di emergenza. Gli uffici sono per la maggior parte chiusi al pubblico ma sempre contattabili telefonicamente e via mail
Il Comune di Prato diventa smart: per più di metà dei dipendenti attivato il telelavoro
Il Comune di Prato c'è, con tutti i suoi servizi e i suoi uffici. Per la maggior parte chiusi al pubblico ma sempre contattabili telefonicamente e via mail, per portare avanti tutta l'attività ordinaria e straordinaria in questa fase di emergenza. E questo è possibile anche grazie al telelavoro, già attivato per oltre 500 dipendenti, più della metà dell'intero organico. Restano in prima linea i dipendenti della polizia municipale, della Protezione civile e di servizi essenziali come l'anagrafe, il ced, parte dei servizi sociali e della comunicazione, mentre per tutti gli altri sono stati attivati dispositivi che permettano il più possibile lavoro da remoto. 
"Voglio ringraziare tutti, a partire dai servizi informatici e l'ufficio personale che a tempo di record hanno attivato il telelavoro per gran parte dei dipendenti, così da garantire l'attività degli uffici e allo stesso tempo la tutela della salute dei lavoratori - sottolinea l'assessore al personale Benedetta Squittieri -. E voglio ringraziare tutti i dipendenti che con grande impegno si sono subito adattati a un nuovo modo di lavorare, senza mai venire meno al contatto continuo con i colleghi attraverso riunioni on line. Un'esperienza senza dubbio importante per tutto l'ente".
Ricordiamo che per uffici ancora aperti al pubblico anche se solo su appuntamento, come l'anagrafe, è comunque necessario ridurre le richieste per motivi assolutamente urgenti: "Questa è l'occasione per tutti i cittadini di verificare i tanti servizi disponibili on line sul sito del Comune - aggiunge l'assessore Squittieri -. E' possibile infatti fare tanti documenti, chiede informazioni o procedere ai pagamenti semplicemente con pochi clic, senza la necessità di recarsi allo sportello. Oggi magari è una necessità, ma superata l'emergenza è comunque un'opportunità importante che permette a tutti di risparmiare tempo".
Gli uffici del ced hanno lavorato anche per rendere possibili da remoto riunioni, le sedute di giunta, la conferenza capigruppo, le commissioni consiliari e il consiglio comunale in seduta pubblica grazie allo streaming. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  28.03.2020 h 12:30

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.