27.03.2021 h 16:46 commenti

Il Centro Pecci torna nella disponibilità del suo bistrot, a breve sarà pubblicato un bando per la gestione

Siglato l’accordo con il precedente gestore a cui resterà il ristorante con un canone d’affitto dimezzato. Per recuperare il pregresso, la Fondazione per le arti contemporanee in Toscana diventa proprietaria delle attrezzature
Il Centro Pecci torna nella disponibilità del suo bistrot, a breve sarà pubblicato un bando per la gestione
Accordo trovato e siglato tra il Centro Pecci e il gestore del ristorante bistrot all’interno del museo. Una soluzione che permette alla Fondazione per le arti contemporanee in Toscana di tornare nella disponibilità del bistrot che a breve, quindi, sarà oggetto di una manifestazione pubblica di interesse per affidare la gestione. La trattativa è stata condotta dal consigliere del Cda della Fondazione, Alessio Ranaldo. Il ristorante resta in mano all’attuale gestore fino al termine del contratto di affitto. Il canone mensile viene rimodulato dimezzandosi sia perché viene scorporato il bistrot sia per venire incontro alla crisi dettata dal Covid che anche questo spazio sta subendo. Per recuperare il credito di oltre 150mila euro, la Fondazione diventerà proprietaria delle attrezzature e degli strumenti presenti sia nel bistrot che nel ristorante, sulla base di una perizia che ne ha stabilito il valore equivalente. Si chiude così un lungo braccio di ferro tra il Pecci e il gestore degli spazi, recentemente portato all’attenzione pubblica dai consiglieri comunali d’opposizione Marco Curcio e Daniela Spada. Dalla settimana prossima si volta pagina mettendo a bando il bistrot alla ricerca di un gestore che renda questo spazio un servizio per il museo e i suoi avventori.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  27.03.2021 h 16:46

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.