17.05.2016 h 12:41 commenti

Il Cdp Vaiano vince Coppa Faggi e campionato di Terza categoria e si regala il sogno della promozione in Seconda

Sorpasso al fotofinish ai danni del Montepiano per la società guidata da Auro Salvi
Il Cdp Vaiano vince Coppa Faggi e campionato di Terza categoria e si regala il sogno della promozione in Seconda
Grande soddisfazione per il Cdp Vaiano che con un sorpasso al fotofinish, ai danni del Montepiano, si aggiudica lo scudetto provinciale di Terza categoria ottenendo la meritata promozione in Seconda. “Non mi aspettavo di vincere, avevamo invece messo in conto un altro anno di sofferenza puntando al massimo ai playoff ed invece i ragazzi ci hanno sopreso – ha dichiarato Auro Salvi presidente della società – li ringrazio tutti questi campioni come ringrazio anche il mister per l’importante lavoro svolto durante tutta la stagione. Grazie a lui adesso abbiamo un collettivo dal futuro promettente”.
In effetti il CdP Vaiano da quando è iscritta al campionato Figc, luglio 2007, ad oggi non ha mai vinto nulla solo successi nei campionati Uisp.“Nove anni di sacrifici e umile lavoro senza riuscire a portare a casa una coppa. Devo però ammettere che l’impegno e la costanza ci hanno ripagato. La nostra è proprio una gran bella società sportiva – ha dichiarato Denis Sarti dirigente e fondatore Cdp Vaiano – merito di tutti, giocatori, allenatore e dirigenza. Adesso comunque ci godiamo questo meritato successo, poi vacanze e poi via con nuovi progetti perché qui a Vaiano non ci piace stare fermi”.
In effetti il successo è più che meritato visto che dopo nove anni di astinenza il CdP Vaiano, in questa stagione, regala ai suoi tifosi l’en plein avendo conquistato Coppa Faggi e Promozione in Seconda tutto in un sol colpo. “I ragazzi hanno seguito sempre i miei allenamenti e posso dire che l’impegno ha ripagato gli sforzi fatti. Come allenatore posso ritenermi soddisfatto – ha dichiarato l’euforico Davide Beccaglia – visto che Coppa e Campionato sono abbinamenti difficili da tenere insieme fino alla fine. Diciamo che con questi risultati il gruppo ha dimostrato di avere un bel potenziale che, a questo punto, va assolutamente implementato. Il merito comunque è stato dei “senatori” che hanno saputo accogliere bene i tanti innesti fatti ad inizio stagione. Senza collettivo è impossibile lavorare bene e con profitto”.
Soddisfazione e felicità anche per il bomber della squadra, Lorenzo Pellegrini classe ‘93, che dall’alto dei suoi 20 gol non è riuscito per poco ad aggiudicarsi il titolo di capocannoniere ma ha comunque più di un motivo per brindare a questa festa scudetto. “Faccio il cuoco in un ristorante e per me è stato davvero diffcile far conciliare gli allenamenti e le partite con il lavoro. Infatti era già qualche annetto che non giocavo più. Devo ringraziare la società e il mister per avermi sostenuto ed incoraggiato a riprendere la mia passione. Oggi sono proprio contento di festeggiare perché per me è stata una stagione indimenticabile. Spero di poter trovare il modo di continuare anche il prossimo anno, sempre che il lavoro me lo permetta”. L’orgoglio per questa vittoria commuove anche i veterani più rocciosi a comiciare da Balestri, Masi e Micheli che ci tengono a far notare il passo che tutta la squadra è riuscita a tenere per tutto il campionato. Infatti i valbisentini hanno collezionato numeri di tutto rispetto. La sqaudra ha chiuso il campionato con 62 punti, 57 gol fatti e 32 subiti ed è il collettivo che è riuscito ad esprimere al meglio il lavoro di squdra mandando in gol ben 17 giocatori. Le 19 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte rappresentano adesso il punto di partenza per la nuova sfida che a breve attende questi valorosi giocatori, il campionato regionale di Seconda categoria.
Simone Tripodi
 
Edizioni locali collegate:  Val di Bisenzio

Data della notizia:  17.05.2016 h 12:41

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.