13.09.2017 h 15:18 commenti

Il Buzzi "scoppia", in progetto la realizzazione di una nuova ala per ospitare le classi

Cinque nuove sezioni per l'anno scolastico 2017/18, utilizzati tutti gli spazi disponibili per accogliere i quasi duemila studenti. Il dirigente scolastico Serniotti: "Bisogna trovare una nuova soluzione, stiamo pensando a nuove aule nel cortile verso la palestra"
Il Buzzi "scoppia", in progetto la realizzazione di una nuova ala per ospitare le classi

L’istituto Buzzi pensa ad un ampliamento della sede realizzando nuove aule all’interno del giardino, lato palestra. Con quest’anno sono esauriti tutti gli spazi disponibili: cinque nuove prime porteranno la popolazione scolastica a quasi due mila allievi. “Siamo riusciti a realizzare nuove aule spostando i laboratori e la vice presidenza – ha spiegato il dirigente scolastico Erminio Serniotti - ora stiamo ultimando i lavori, ma per il prossimo anno è necessario pensare ad una soluzione diversa, presto presenteremo il progetto”.
I lavori di ampliamento sono stati realizzati con i fondi della scuola. In attesa del ritorno a scuola degli alunni è stato presentato il programma di attività culturali e non solo, che si svolgerà durante tutto l’anno scolastico. Tra le proposte un corso di formazione per gli insegnanti e incontri per gli studenti nell’ambito dell’ iniziativa A scuola si discute di..., realizzato per il decimo anno consecutivo.
 “Punto centrale di tutta l’attività per i docenti – ha spiegato Paolo Cipriani responsabile del progetto – è l’incontro del 20 ottobre Dimmi come valuti, che prevede nella seconda parte un vero e proprio dibattimento con accusa, difesa e test che raccontano la loro esperienza”. Gli altri incontri in calendario sono per il 16 gennaio con Luisa Carrada che terrà un laboratorio di scrittura e il corso di Cinzia Minon, le cui date sono ancora da definire sulla comunicazione interpersonale. Ricco anche il calendario dedicato ai ragazzi; si spazia dalla letteratura con lo scrittore Wlodek Goldkron autore del bambino nella neve, agli incontri di sessuologia con Roberta Giommi, a quello dedicato alle nano tecnologie con Gianfranco Pacchioni dell’ università di Milano per concludere con Anna Oliverio Ferraris che parlerà della manipolazione della mente. Gli incontri sono a numero chiuso. 

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  13.09.2017 h 15:18

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.