02.01.2021 h 10:03 commenti

Il 2020 di emergenza sanitaria a Montemurlo: bilancio dei servizi sul territorio

Il sindaco Calamai: "Un anno difficile che ci ha fatto riscoprire il valore della comunità". Aiuti alle famiglie in difficoltà, interventi per i cittadini in quarantena e iniziative di sostegno per superare le criticità
Il 2020 di emergenza sanitaria a Montemurlo: bilancio dei servizi sul territorio
Il 2020 anche a Montemurlo è stato un anno molto difficile, segnato dalla malattia e dalle difficoltà economiche. La città conta 16 morti per Covid-19 e moltissimi contagiati. Una situazione sanitaria che ha avuto inevitabili conseguenze a livello economico: famiglie con una significativa perdita di reddito, aziende e negozi chiuse per lunghe settimane. Il 2020 però resterà negli annali anche come l'anno della resilienza, di quella consapevolezza riassunta in un hashtag, un po' anche un mantra: #soloinsiemepossiamofarcela. «Sono convinto che in ogni momento di difficoltà esista una via di salvezza e a Montemurlo la luce ha il volto delle associazioni, della protezione civile, dei medici di famiglia, degli infermieri, di tutte quelle persone che non si sono mai fermate per aiutare gli altri. - dice il sindaco Simone Calamai - a marzo rispetto ad oggi, il virus faceva ancora più paura, non lo conoscevamo bene, eppure nessuno si è mai tirato indietro e tutti hanno dato una mano per aiutare coloro che erano in difficoltà. A settembre scorso nel parco di Villa Giamari ho voluto dare un encomio a tutti coloro che non si sono mai fermati o arresi nella lotta al virus».
Il Comune è stato vicino alle famiglie attraverso l'erogazione dei buoni spesa ("tra marzo e dicembre abbiamo distribuito oltre 250mila euro di pacchi alimentari") e proprio recentemente ha raddoppiato le risorse a favore del progetto Vela per sostenere le famiglie indigenti attraverso il pagamento delle utenze e la spesa alimentare. Infine, a inizio dicembre, il Comune ha deciso di stanziare ulteriori 50mila euro a sostegno delle famiglie in difficoltà e ha aperto un conto corrente dedicato sul quale poter fare donazioni sul fondo alimentare di solidarietà e per sostenere attività in difficoltà.
I dati. Da marzo 2020 il Centro operativo di protezione civile non ha mai smesso di funzionare. Le attività legate all'emergenza sanitaria svolte dalla protezione civile non si sono mai fermate e hanno riguardato vari ambiti d'intervento. Sono oltre 800 i casi di positivi accertati a Montemurlo e circa 1.500 le persone sottoposte alla quarantena domiciliare.
Mascherine. A Montemurlo sono state effettuate quattro consegne a domicilio per un totale di 222.000 mascherine distribuite alle famiglie, consegne rese possibili grazie all'impegno di 15 associazioni di volontariato locale che si sono occupate, insieme ai dipendenti comunali, dell'imbustamento e della consegna.
Progetto #TiAiutiamo. E' stato attivato dal Comune, attraverso il sistema di protezione civile, dal marzo scorso ha per dare sostegno alle persone in quarantena, in isolamento o agli anziani e ai disabili soli. Nell'ambito delle azioni previste dal progetto sono stati svolti 150 servizi e in particolare sono state consegnate 85 spese a domicilio, 45 consegne di medicinali a casa, 10 i trasporti assistiti, 10 i servizi di assistenza alle persone positive in quarantena (consegne abiti, medicinali a soggetti positivi anche nei Covid-hotel), 10 le consegne di materiali igienizzanti e dispositivi di protezione (mascherine, guanti) alle persone in quarantena. Sono state 60 le persone in quarantena domiciliare assistite e 10 quelle con limitata autonomia. Infine, per quanto riguarda i buoni spesa consegnati ad aprile scorso la protezione civile comunale ha distribuito a 463 famiglie in difficoltà economica 6.478 buoni spesa del valore di 5 euro per un totale di 126.870 euro. Ritirati anche 500 buoni spesa donazione presso gli esercenti convenzionati. La nuova consegna dei buoni spesa è partita in questi giorni.
Per quanto riguarda i controlli relativi alle normative anti-Covid vigenti (Dpcm, ordinanze regionali e comunali) la polizia municipale ha svolto 110 verifiche per un totale di oltre 900 persone controllate, 800 attività commerciali e produttive verificate con 40 violazioni accertate.

 
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  02.01.2021 h 10:03

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.