06.11.2019 h 12:50 commenti

I costumi della Turandot indossati da Iva Pacetti in mostra per la prima volta al Museo del Tessuto

L'evento è in programma la sera dell'11 novembre ed è aperto a tutti. Nell'occasione sarà anche presentata la campagna di crowdfunding che punta a raccogliere i 12mila euro necessari al restauro degli abiti di scena utilizzati alla Scala nel 1926
I costumi della Turandot indossati da Iva Pacetti in mostra per la prima volta al Museo del Tessuto
Il Museo del Tessuto di Prato l'11 novembre alle 21, in occasione di un evento aperto a tutti,  presenta i costumi indossati per la prima alla Scala della Turandot del 1926, appartenuti al soprano pratese Iva Pacetti, che saranno reastaurati e poi donati allo stesso Museo.
Oltre a mostrare in anteprima assoluta i costumi prima del restauro, verrà presentato il progetto ai cittadini  e raccontate le vicende del ritrovamento.
L'iniziativa prevede anche un contributo della Fondazione Puccini di Lucca su "Puccini e la Turandot", una serie di intermezzi di musica e canto curati dall'Associazione "Perché Verdi Viva" dedicati al vasto repertorio di Iva Pacetti e l'intervento dell'Associazione Ex Allievi dell'Istituto Buzzi che dall'inizio ha abbracciato e supportato questo ambizioso progetto.
Per provvedere al restauro dei costumi il Museo del Tessuto ha lanciato la campagna di crowdfunding "Il Costume Ritrovato" - questo il nome della raccolta fondi reperibile sul portale Eppela all'indirizzo www.eppela.com/ilcostumeritrovato - che avrà la durata di 40 giorni e mira a raccogliere 12mila euro.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  06.11.2019 h 12:50

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.