12.01.2018 h 13:10 commenti

I commercianti fanno rete contro il crimine: gruppi Whatsapp e sito web per una sicurezza partecipata

Su sicurezzapartecipata.com i commercianti potranno creare gruppi Whatsapp di quartiere per segnalazioni "sospette" e richieste alle istituzioni che saranno poi gestite da Confesercenti. Lunedì inizia un ciclo di incontri formativi con il colonnello Corbinelli
I commercianti fanno rete contro il crimine: gruppi Whatsapp e sito web per una sicurezza partecipata
Confesercenti lancia un progetto di sicurezza partecipata che attraverso un sito, gruppi Whatsapp geolocalizzati e seminari formativi gratuiti aiuterà i commercianti a sentirsi più sicuri e ad avere un canale diretto con le istituzioni. L'iniziativa, nata come risposta al bisogno di tutela manifestato dagli iscritti in un recente sondaggio, è stata lanciata questa mattina, 12 gennaio, dal presidente dell'associazione, Mauro Lassi, e dal colonnello dei carabinieri Carlo Corbinelli, consulente di Confesercenti. Partiamo dai gruppi Whatsapp. Sul nuovo sito creato ad hoc sicurezzapartecipata.com è già attiva una sezione in cui le imprese, anche non socie, potranno iscriversi per segnalare problemi e presenze sospette oppure per sollecitare interventi particolari come il potenziamento dell'illuminazione pubblica. Saranno piccoli gruppi corrispondenti ai comuni della provincia e, nel caso della città, ai suoi quartieri in modo da rendere più efficace la gestione e l'eventuale intervento. "Non ci sostituiamo assolutamente alle forze dell'ordine e ai numeri d'emergenza che in caso di pericolo imminente o di situazioni pericolose devono essere assolutamente chiamati. - spiega Lassi - In questo caso si tratta di raccogliere segnalazioni su situazioni sospette, atti vandalici, danneggiamenti, furti tentati o riusciti, in modo da avvertire gli altri commercianti della zona, ma anche su interventi che secondo gli iscritti al gruppo sarebbero necessari per rendere più difficile la vita ai malintenzionati. Ad esempio potenziando l'illuminazione pubblica. A quel punto Confesercenti che amministra il gruppo, si fa carico di portare all'attenzione delle istituzioni, Comune o Prefettura, quanto segnalato". 
Non solo segnalazioni. Confesercenti ha organizzato il ciclo di incontri "Negozi sicuri" per dare consigli utili ai commercianti in fatto di prevenzione dei reati e di sicurezza partecipata.  “Invitiamo tutti i commercianti a partecipare – sottolinea Mauro Lassi, presidente Confesercenti Prato – perché durante questi seminari verranno forniti consigli, suggerite strategie su come prevenire furti, atti vandalici e indicati quali siano i comportamenti più idonei su come reagire ad eventuali episodi criminosi che si dovessero verificare alla propria attività”. I seminari sono curati, così come la supervisione dell’intero progetto, dal colonnello Carlo Corbinelli. Si comincia lunedì 15 gennaio alle 20.30 nella sede di Confesercenti in via Pomeria e si prosegue il 29 gennaio e il 5 febbraio. 
 
 

Data della notizia:  12.01.2018 h 13:10

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.