14.05.2019 h 18:19 commenti

Guerra tra Mobit e Regione Toscana: "Ostacola il nostro diritto di difesa"

La richiesta di accesso agli atti finalizzata ad impugnare il provvedimento di aggiudicazione definitiva del servizio del trasporto pubblico regionale ad Autolinee Toscane è rimasta lettera morta. "Abbiamo chiesto i documenti 11 giorni fa, la Regione Toscana non ha ancora provveduto e ci sono solo 30 giorni per presentare ricorso"
Guerra tra Mobit e Regione Toscana: "Ostacola il nostro diritto di difesa"
Mobit contro Regione Toscana, avanti tutta. L'ultima accusa che la cordata delle aziende di trasporto pubblico guidata da Cap muove nei confronti dell'ente riguarda la mancata consegna dei documenti con i quali è stato affidato definitivamente il servizio regionale ad Autolinee Toscane della francese Ratp nonostante sia ancora pendente al Consiglio di Stato il ricorso contro l'esito della gara. La richiesta di accesso agli atti formalizzata undici giorni fa è rimasta ad oggi lettera morta. E' Mobit a dirlo con un comunicato 'di fuoco': “La Regione Toscana non soltanto di sostituisce ai giudici, ma ostacola – si legge – anche il nostro diritto di difesa”.
Non fa sconti il raggruppamento di aziende del trasporto pubblico: “Dopo l'illegittimo provvedimento di aggiudicazione definitiva ai francesi, la cui offerta era stata esclusa dal Tar Toscana – recita il comunicato – nonostante che l'intero procedimento sia pendente al Consiglio di Stato con molteplici motivi di impugnazione e che l'udienza sia stata già fissata per il prossimo 10 ottobre, la Regione Toscana continua ad adottare un comportamento ostruzionistico con grave pregiudizio di Mobit. La Regione non ha ancora consegnato la parte fondamentale della documentazione richiesta rendendo più difficile la difesa dei propri diritti a Mobit che deve soggiacere al termine di 30 giorni per impugnare il provvedimento di aggiudicazione definitiva ai francesi. E ciò nonostante che la legge consenta esplicitamente a tutti i concorrenti l'accesso integrale e tempestivo agli atti per le ragioni della propria difesa. Mobit – conclude il comunicato – rimette ai propri concittadini ogni valutazione sul comportamento della Regione”.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  14.05.2019 h 18:19

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.