11.09.2018 h 12:07 commenti

"Graziato" una prima volta dal giudice, non rispetta l'obbligo di firma e finisce per essere portato in carcere

Protagonista un 25enne accusato di rapina e lesioni gravi. Doveva presentarsi ogni giorno dai carabinieri in attesa del processo ma ha collezionato così tante assenze che gli è stato revocato il beneficio
"Graziato" una prima volta dal giudice, non rispetta l'obbligo di firma e finisce per essere portato in carcere
Era riuscito ad evitare il carcere, nonostante le accuse di rapina aggravata e lesioni personali gravi. Ma, invece di gioire per il fatto di essersela cavata con il semplice obbligo di firma, ha fatto di tutto per farsi revocare il beneficio. Così i carabinieri lo hanno arrestato e portato in carcere, dove resterà fino al processo.
Si tratta di un marocchino di 25 anni, già noto alle forze dell'ordine per i suoi precedenti e arrestato ieri, 10 settembre, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere in aggravamento alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il 25enne si sarebbe dovuto presentare tutti i giorni in caserma ma ha collezionato così tante assenze da spingere i militari a segnalare le sue inadempienze all'autorità giudiziaria che, alla fine, ha così ordinato il ripristino della misura cautelare in carcere. Ieri pomeriggio l'uomo è stato rintracciato dai carabinieri e condotto nella casa circondariale della “Dogaia”.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.09.2018 h 12:07

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.