28.03.2020 h 20:18 commenti

Appassionato di stampa 3D realizza e dona visiere protettive al Santo Stefano

E' la storia di Luca Tempestini, originario di Carmignano. In attesa di tornare a lavorare come cuoco in un albergo fiorentino, ha messo a disposizione dell'ospedale di Prato le sue capacità e le strumentazioni tecnologiche
Appassionato di stampa 3D realizza e dona visiere protettive al Santo Stefano
Ha messo la sua passione per la stampa 3D al servizio dei sanitari dell'ospedale di Prato per fornire loro gratuitamente visiere protettive in pvc. Il tecnologico angelo custode di medici e infermieri del Santo Stefano contro la diffusione del Coronavirus, è un 31enne di Carmignano. Si chiama Luca Tempestini. Lavora come cuoco nella cucina di un albergo del centro storico di Firenze, ma dopo lo stop alle attività imposto dal governo è a casa. Il suo tempo libero tra le mura domestiche lo ha dedicato al suo hobby preferito, realizzare oggetti con la stampante 3D che ha in garage. Ha creato anche un gruppo Telegram che riunisce tutti gli appassionati in materia. Tempo fa sul web si è imbattuto in modello di visiera realizzato a Madrid, open source, e ha iniziato a lavorarci. Il padre, attraverso degli amici medici del Santo Stefano, ha chiesto alla direzione ospedaliera se l'articolo potesse interessare e la risposta è stata immediata e decisa: "Si". E così Luca si è messo all'opera: "Ne ho già consegnate una decina ma rispetto ai bisogni sono troppo poche - spiega - e così ho chiesto aiuto a due amici appassionati come me. Per il prossimo fine settimana ne consegnerò un'altra sessantina. In più ho avuto la disponibilità di una ditta di Firenze che stampa in 3D e che già collabora con altri ospedali". 
Una catena di bontà che si allunga ora dopo ora anche grazie alla rete Telegram creata da Tempestini che da venerdì è organizzata su base regionale in modo da dare risposte più puntuali agli ospedalieri. Potere della buona volontà, del cuore e del saper fare.
E.B.
 
Edizioni locali collegate:  Prato Comuni Medicei

Data della notizia:  28.03.2020 h 20:18

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.