27.11.2017 h 09:18 commenti

Giornata da dimenticare per il volley pratese: tutte ko le nostre formazioni

Ancora problemi per la palestra di San Paolo dove è piovuto in campo anche mentre fuori cadeva una pioggerellina appena fastidiosa
Giornata da dimenticare per il volley pratese: tutte ko le nostre formazioni
VOLLEY PRATO – POL. REMO MASI 0-3
Volley Prato: Alpini L., Marchi, Corti, Olivieri, Mazzinghi, Alpini M., Grallo, Nincheri, Menchetti, Azzini, Anatrini, De Giorgi, Dardini, Vannini. All. Novelli.
Pol. Remo Masi: Allighieri, Bargilli, Casati, Castellani, Cavari J., Cecchini, Mugnai, Corti, Fibbi, Galanti, Lisini, Meli Nardoni. All. Montagni.
Arbitro: Sabatini
Parziali: 22-25; 17-25; 25-27.
Prato gioca bene ma solo a tratti e la Remo Masi passa a San Paolo. Prestazione in crescita per la squadra di Novelli che gioca alla pari per due set ma che, ancora una volta, si arrende ai propri errori ed alla propria gioventù. Peccato perché la gara non era impossibile. Nota di demerito per la palestra di San Paolo dove è piovuto in campo anche mentre fuori cadeva una pioggerellina appena fastidiosa.
1° set: Prato con Marchi e Olivieri in diagonale, Azzini e Corti al centro, Vannini e Alpini di banda, Nincheri  e Dardini nel ruolo di libero. Primo set bel giocato da entrambe le squadre, almeno fino alla doppia cifra. Qui Prato iniziava a sbagliare molto e Rufina faceva il break (12-17). I ragazzi di Novelli si riportavano sotto (14-17) ma nel finale erano gli ospiti i più lucidi e chiudevano a 22;
2° set: nel secondo parziale ancora equilibrio fino ai margini della doppia cifra (8-8) poi Prato a concedersi qualche ingenuità di troppo in battuta e ricezione e Rufina a trovare nuovamente l’allungo (11-15, 12-17 e 13-19). Il Volley Prato non si arrendeva, ci metteva l’anima ed anche buona tecnica. Dentro Menchetti ed anche De Giorgi in battuta (entrambi 2003) e la squadra di Novelli tornava sul meno tre (17-20). Tempo Montagni ed al ritorno in campo Prato che aveva perso il filo del discorso e che concedeva con una serie di errori la chiusura alla Remo Masi;
3° set: Novelli cambiava formazione concedendo campo a Alpini in regia, Anatrini al centro e spostando Corti in attacco. Prato partiva forte (6-2 e 12-4) ma ancora una volta si perdeva nella propria gioventù. Tanti gli errori che regalavano alla Rufina il recupero (14-12). Prato allungava ancora (16-12 e 18-14). Dentro Castellani nella Rufina e squadre sul 20-20. Prato che rimaneva avanti con grinta (23-21 e 24-22) ma che mancava di killer instinct. Doppio muro Castellani e tutto ai vantaggi. Doppia sciocchezza pratese e chiusura ospite.
 
Serie C Maschile Girone B – PVP Volley Vaiano – GRM Infissi Club Arezzo 0-3 (15-25; 20-25; 21-25) arbitro Barcellona L’esperto Arezzo non fa sconti e Vaiano va ancora KO. Non ha molta storia la sfida tra la squadra di Pastorino ed il Club Arezzo. Squadra imbottita di giocatori esperti quella ospite e la giovane ed acerba formazione valbisentina non ha potuto che chinare la testa. La gara. Vaiano senza Caselli, impegnato nella Champions di volley per atleti sordi, e con Lucchetti e La Torraca in diagonale, Mazzinghi e Laliscia al centro, Bianciardi e Giagnoni di banda e Di Benedetto libero. Inizio subito tutto di marca ospite (3-9 e 5-14) con Pastorino che chiamava due volte i suoi nei primi tredici punti del match. La battuta flottante di Arezzo era devastante o quasi per la ricezione pratese ed il finale era senza storia, nonostante l’ingresso di Di Cristo e Caliani. Nel secondo set Vaiano partiva con maggiore nerbo (7-3) ma Arezzo si scuoteva quasi subito riprendendo il controllo della sfida. Equilibrio (8-8 e 11-11) che durava poco. Arezzo che scappava sull’11-14. Due murate aretine valevano il 12-16 e tempo Vaiano sul 13-17. Dentro Cambi e Ragone per i padroni di casa. Vaiano sotto 14-21 poi a recuperare con cuore (18-22) ma Arezzo che con un buon Scortecci chiudeva a 20. Stesso canovaccio nel terzo parziale con Vaiano a provarci, Pastorino a giostrare quasi tutti i suoi uomini ma Arezzo che alla lunga prendeva il largo e chiudeva i conti.
PVP Volley Vaiano: La Torraca, Lucchetti, Cambi, Mazzinghi, Di Benedetto, Caliani, Giagnoni, Laliscia, Ragone, Bianciardi, Rossi, Di Cristo, Tammaro. All. Pastorino.
 
Serie C Femminile Girone A – Pallavolo Riotorto - Ariete Prato Volley Project 3-1 (25-19; 25-15; 20-25; 25-17), arbitro Funari. L’Ariete battuta da un ottimo Riotorto. Niente da fare per la squadra di Targioni che, opposta ad una squadra di qualità e di esperienza come quella guidata in campo dalla pratese Noci, riesce solo a strappare il set della bandiera. Una nota di merito per lo staff tecnico del settore giovanile che, dopo aver foraggiato di centrali la prima squadra, oggi sopperiva anche all’assenza per malattia di Ambrogetti consentendo a Targioni di mettere in campo la classe 2003 Mennini. Un innesto che portava a quattro le giovanissime tra campo e panchina (1 2003 e 3 2002). La gara. Primo set con Belli e Foggi in diagonale, Morotti e Giuliani al centro, Martini e Speranza di banda, Marchesini e Napolitano liberi. Prato che partiva lenta (10-5 e 13-8) costringendo al tempo Targioni per due volte con le padrone di casa volate via sul 18-10. Dentro Petri ma chiusura Riotorto anche con qualche decisione arbitrale contestata dal PVP. Petri confermata in campo anche nel secondo parziale. PVP che subiva il break (7-4) e che ancora una volta non riusciva a rimanere in scia (11-6 e 16-10). Targioni a sgolarsi nel time out ma squadra che non reagiva e subiva il 2-0. La reazione arrivava nel terzo. Dentro Speranza per Martini. Prato avanti 4-7 ma subito rimontata e sorpassata (8-7). Set equilibrato (13-13 14-15) e tempo questa volta Riotorto sul 16-18 pratese. Brava l’Ariete a non farsi riagganciare (19-22) ed a chiudere a 20. Nel quarto parziale erano però le ragazze di casa a riprendere in mano la sfida. Riotorto avanti 7-3 e 13-7. Targioni al tempo ed a gettare nella mischia Martini. Ancora tempo PVP sul 16-10 ma Prato troppo falloso e Riotorto a scappare sul più sette (20-13). Chiusura a 17.
La rosa dell’Ariete Prato Volley Project: Belli, Foggi, Vivoli, Martini, Speranza, Petri, Mennini, Giuliani, Goracci, Vignozzi, Napolitano, Marchesini. All. Marco Targioni
 
 
Serie C Femminile Girone B – Viva Volley – Liberi e Forti Firenze 0-3 (20-25; 19-25; 25-27), arbitro Paesani. Un buon Viva paga la poca continuità e cede alla Liberi e Forti. Peccato perché nel terzo set Prato ha provato a riaprirla e ci era quasi riuscito. Alla fine, però, ha avuto la meglio la maggiore qualità e soprattutto continuità della squadra ospite. La gara. Viva con Bombardieri e Ridolfi in diagonale, Ronconi e Nesi di banda, Massaro e Moretto al centro e Zocchi libero. Primo set con partenza forte Viva (6-3) ma immediata risposta ospite (8-9). Tempo incrociato sulle due panchine a metà set (10-14 e 13-14) poi fuga ospite (14-18 e 15-20). Prato che provava a rientrare (20-22) ma primo parziale che andava alle fiorentine contro comunque un ottimo Viva. Nel secondo set dentro Galli in regia ed equilibrio fino al 12-12 poi nuovo break delle ospiti (12-16 e 13-21). Doppio time out di Sandra Cioppi e reazione Viva (17-22). Al ritorno in campo dopo il tempo di Firenze, dentro Sanesi ma Liberi e Forti a chiudere a 19. Confermata Galli in regia. Prato che provava a reagire e saliva sul 12-8. Tempo Firenze e dopo la pausa Viva che scappava sul 14-9. Recupero Firenze (14-13) e questa volta tempo Cioppi. Firenze ancora avanti (15-16 e 18-20). Viva che cercava con il cuore di riaprirla (20-20). Equilibrio finale (23-23) che portava le due squadre ai vantaggi. Una sciocchezza regalava il secondo match point alle ospiti (24-25) che però Prato annullava. Firenze chiudeva comunque a 25.
La rosa del Viva Volley: Bombardieri, Ronconi, Moretto, Piccini, Galli, Nesi, Ridolfi, Massaro, Sanesi, Breschi, Tammaro, Landi, Urso, Zocchi. All. Cioppi.
 
Edizioni locali collegate:  Prato Val di Bisenzio

Data della notizia:  27.11.2017 h 09:18

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.