14.04.2018 h 16:51 commenti

Giardini e piste ciclabili, la questura incrementa i controlli con le pattuglie a cavallo, in bici e in moto

Servizi di presidio del territorio aumentati con l'avvio della bella stagione. Ai giardini della Passerella, riaperti questo fine settimana sotto la nuova gestione delle associazioni e dell'istituto comprensivo Mazzoni, la polizia sarà presente in modo costante. Obiettivo: coinvolgere bambini e ragazzi, fare in modo che lo spazio verde sia sempre frequentato e così facendo scacciare il degrado
Giardini e piste ciclabili, la questura incrementa i controlli con le pattuglie a cavallo, in bici e in moto
Controlli nelle zone maggiormente frequentate nel periodo estivo. La questura punta l'attenzione su piste ciclabili, parchi, giardini e sull'area a verde della Passerella che sarà costantemente presidiata. La polizia a partire da oggi, sabato 14 aprile, ha attivato una serie di servizi che impegneranno le pattuglie in bici e in moto, il Reparto prevenzione crimine di Firenze e, più saltuariamente, le pattuglie a cavallo. In occasione dell'apertura dei giardini all'insegna della nuova gestione affidata a cinque associazioni – Legambiente, We Walker, Auser, Gipsy Rugby e Quelli di piazza Ciardi – a cui si aggiunge l'istituto comprensivo Mazzoni, la questura ha organizzato il servizio con le pattuglie a cavallo. L'idea è quella di mettere a punto un calendario della presenza della polizia che si sovrapponga alle iniziative dei gestori così da coinvolgere bambini e ragazzi.
Non solo Passerella, ovviamente. Con l'inizio della bella stagione i controlli della polizia aumenteranno lungo le piste ciclabili e anche in questo caso saranno impegnate sia le pattuglie a cavallo, sia quelle in bicicletta e sia quelle in moto.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  14.04.2018 h 16:51

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.