12.01.2019 h 19:14 commenti

Furto con la divisa e l'auto della Misericordia, scoperto e denunciato

Dovrà rispondere di furto con destrezza il volontario della sezione della Misericordia di Castelnuovo Fontanelle che ha rubato soldi ad una donna che stava pagando la spesa in un negozio. Le immagini delle telecamere di sorveglianza hanno indirizzato le indagini dei carabinieri. Il presidente della sezione: "Si tratta di una persona con problemi che abbiamo cercato di aiutare, sono molto amareggiato". L'uomo è stato sospeso dal servizio
Furto con la divisa e l'auto della Misericordia, scoperto e denunciato
Con addosso la divisa della Misericordia ha rubato dei soldi ad una donna che stava pagando il conto alla cassa di un negozio e poi si è allontanato a bordo di un'auto con lo stemma dell'associazione di volontariato. Tutto è avvenuto sotto gli occhi delle telecamere di sorveglianza che hanno messo immediatamente i carabinieri sulle tracce del responsabile, un volontario della Misericordia di Castelnuovo Fontanelle. L'uomo, soggetto disagiato con alle spalle precedenti penali, è stato denunciato per furto con destrezza. La Misericordia lo ha immediatamente sospeso dal servizio. I fatti sono successi nella mattina di oggi, sabato 12 gennaio. L'uomo si è presentato in un negozio in via Roma e ha sottratto denaro ad una cliente che stava pagando la spesa. Attraverso il numero di targa della macchina i carabinieri sono risaliti alla sezione di appartenenza del veicolo e, una volta arrivati alla Misericordia di Castelnuovo Fontanelle, non c'è voluto molto a identificare l'uomo. “E' una persona che collabora con noi da un anno e mezzo e che abbiamo destinato ai servizi sociali rispondendo ad uno spirito che è proprio della Misericordia e cioè il sostegno e l'aiuto a reinserire nella società soggetti con problemi – le parole del presidente della sezione, Claudio Matteucci – sono rimasto basito dalla notizia, in questi mesi non ci sono mai stati problemi. Mi mortifica pensare a quello che è successo, sono profondamente amareggiato ed il primo atto è stato sospendere dall'attività questa persona che, ripeto, abbiamo cercato di aiutare affinché trovasse un percorso di vita dignitoso”.
L'uomo è noto ai servizi sociali e, anche con il sostegno della parrocchia, gli era stata data l'opportunità di riscattarsi attraverso il volontariato. “Quello che è successo è grave – ancora Matteucci – ma ripeto che la sezione della Misericordia di Castelnuovo Fontanelle si è mossa per aiutare una persona con difficoltà. I rapporti sono stati subito sospesi in via cautelativa”.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.01.2019 h 19:14

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.