27.11.2020 h 15:13 commenti

Fratelli d'Italia tende la mano al sindaco: "Lavoriamo insieme per portare risorse al distretto"

Il senatore Patrizio La Pietra esprime apprezzamento per le parole di Biffoni e rilancia, con il gruppo consiliare, il progetto di dar vita ad un soggetto giuridico in grado di rappresentare l'intero distretto
Fratelli d'Italia tende la mano al sindaco: "Lavoriamo insieme per portare risorse al distretto"
Apprezzamento per le parole del sindaco Biffoni e un invito a lavorare insieme per favorire un intervento regionale e statale per sostenere il sistema economico della città. Il senatore Patrizio La Pietra (Fratelli d'Italia) accoglie "con interesse - come scrive in una nota - le parole di Biffoni in merito alla necessità di reperire risorse per il nostro distretto tessile, colpito gravemente dalla recessione economica" (LEGGI).
"Anche Fratelli d’Italia - prosegue il senatore eletto nel collegio di Prato - ritiene che per il distretto tessile occorra un intervento che passi anche dalla Regione e dal Governo. Tuttavia è essenziale che all’interno della stessa città di Prato si avvii una riflessione su quale sarà il futuro del distretto tessile e quali strategie la politica cittadina e gli attori socio-economici potranno indicare, poiché è una pericolosa illusione quella per cui dopo questa catastrofe sanitaria ed economica tutto potrà essere come prima. Già da alcuni mesi abbiamo lanciato la nostra idea e all’inizio del mese di ottobre, i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia, hanno presentato un documento in cui si chiede al sindaco di farsi promotore della creazione in forma giuridica di un “organismo di distretto”, cioè dar vita ad un soggetto giuridico che racchiuda e che rappresenti tutti gli attori che operano all’interno del nostro distretto tessile, con l’intento di poter aver un organismo che esprima un'unica voce sulle esigenze e sugli indirizzi da intraprendere nel distretto e sia in grado di attrarre fondi ed investimenti sul territorio".
"Naturalmente la nostra proposta non è la soluzione a tutti i problemi - chiude La Pietra -, ma è il punto di partenza per una riflessione ad ampio spettro sugli errori che questa città non si può più permettere di fare e sulle strategie da adottare".
Sulla stessa linea anche i due consiglieri comunali di Fratelli d'Italia. “In questa situazione economica il confronto politico non è una scelta, ma è un’esigenza indifferibile. - dichiara il consigliere Tommaso Cocci -. Lo scenario è così grave da non esser certo neppure che l’impegno di tutte le forze politiche e sociali sia sufficiente per uscire da questa situazione, quindi sarebbe un crimine se tutti non dessero il loro contributo al massimo delle loro capacità, evitando posizioni preconcette e sclerotizzate". “Il sindaco Biffoni deve aprire un serio percorso di confronto con i rappresentanti del territorio pratese presenti in tutti i livelli istituzionali - dichiara il capogruppo Claudio Belgiorno - perché in questo momento serve un’azione di ricucitura della varie anime della città e solo la politica, nella sua interezza, può essere in grado di riuscire in questa operazione.”
E sostegno arriva anche dal comune pistoiese di Montale, che fa parte del distretto di Prato: “Abbiamo alcune idee per il distretto tessile-abbigliamento - ribadisce consigliere comunale di Montale Lorenzo Bandinelli - e le stiamo esponendo nelle sedi istituzionali ed tra la gente e allo stesso modo siamo interessati ad ascoltare le proposte di tutti.”
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  27.11.2020 h 15:13

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.