13.04.2018 h 14:47 commenti

Finisce a coltellate la lite tra padre e figlio in pieno centro: grave un 52enne

E' successo nel primo pomeriggio in via Puccetti. I carabinieri hanno fermato il feritore, un uomo di 85anni
Finisce a coltellate la lite tra padre e figlio in pieno centro: grave un 52enne
Il feritore viene portato via con l'ambulanza
Ha accoltellato il figlio al culmine di un litigio e ora un uomo italiano di 52 anni è ricoverato in ospedale in codice rosso con ferite alla spalla e al torace. Per fortuna la lama non ha leso organi vitali e il ferito è considerato fuori pericolo, con una prognosi di 30 giorni.
E' successo nel pomeriggio di oggi venerdì 13 aprile in via Puccetti, in pieno centro storico. Sul posto i carabinieri e la polizia con i militari che hanno fermato il feritore: un uomo di 85 anni, ex rappresentante di commercio. L'accoltellamento sarebbe avvenuto al culmine di un litigio per motivi ancora da accertare. Il padre avrebbe preso un coltello da cucina da un ceppo e con quello avrebbe colpito il figlio con due fendenti. Il 118 ha inviato un'ambulanza della Croce d'Oro che ha soccorso il 52enne e poi lo ha trasportato in ospedale. C'è stato bisogno di un secondo mezzo di soccorso, questa volta della Pubblica Assistenza, visto che anche il padre è stato portato in ospedale con qualche escoriazione.
I carabinieri, guidati dal tenente colonnello Marco Grandini, stanno ora cercando di ricostruire il contesto in cui è maturato il litigio e poi il ferimento. Secondo quanto appreso il figlio, che di lavoro fa il consulente informatico, si sarebbe separato da non molto tempo. Per questo motivo era tornato a vivere con gli anziani genitori ma il clima in casa non sarebbe stato dei migliori con continui litigi. Adesso gli investigatori dell'Arma finiranno gli accertamenti e insieme al magistrato di turno Valentina Cosci dovranno decidere se procedere per il reato di tentato omicidio o per quello di lesioni aggravate.
 
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  13.04.2018 h 14:47

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.