21.06.2022 h 17:40 commenti

Finesettimana di festa tra cibo e musica per la Via della Lana e della Seta

Due giorni ricchi di appuntamenti e iniziative dedicati ai cammini e ai camminatori per celebrare il quarto compleanno dell'itinerario a cavallo tra Toscana ed Emilia. Cuori pulsanti della manifestazione saranno Montepiano e Castiglione dei Pepoli
Finesettimana di festa tra cibo e musica per la Via della Lana e della Seta
La Festa della Via della Lana e della Seta, la manifestazione dedicata ai cammini e ai camminatori, torna nel week end di sabato 25 e domenica 26 giugno. Tantissimi gli appuntamenti in programma sul crinale tra Emilia e Toscana per celebrare il quarto compleanno della Via della Lana e della Seta, un evento che è stato presentato stamani nella sala stampa di Città metropolitana di Bologna.
Il sindaco di Vernio Giovanni Morganti e l’assessore Maria Lucarini con l’assessore ai servizi per i cittadini, patrimonio e turismo del Comune di Prato Gabriele Bosi, Barbara Panzacchi, consigliera metropolitana delegata al Turismo, Maurizio Fabbri, sindaco di Castiglione dei Pepoli e consigliere metropolitano delegato alle Politiche per l’Appennino bolognese e Marco Tamarri, responsabile Settore Cultura e Turismo dell’Unione Appennino Bolognese hanno tenuto a battesimo l’appuntamento del prossimo week end che promette visite guidate e trekking musicali, cinecontest dedicati ai cammini e laboratori per bambini, disfide del gusto e street food dei ristoratori. Cuori pulsanti della festa saranno Montepiano e Castiglione dei Pepoli.
“Si parte sabato 25 giugno (alle 10) con una passeggiata a Montepiano tra antichi alberghi e vecchie pensioni nei luoghi dell’ospitalità dei primi del ‘900 con colazione a base di preparazioni dolci locali" spiega il sindaco Morganti. "Si prosegue poi con le proposte a ritmo di musica, sia sul versante di Bologna che su quello di Prato, con incursioni di musicisti in location studiate appositamente per l’acustica e la spettacolarità”, aggiunge l’assessore Lucarini. 
In piazza della Libertà a Castiglione dal pomeriggio del sabato mercatino tradizionale con stand di produttori, artigianato ed associazioni locali e cena con piatti tipici del cammino (immancabili i tortelli di patate del circolo di Rasora, ma c’è anche il panino al lampredotto del Gruppo Alpini di Montepiano). Alle 21 il concerto "Ferlinghetti" con Paolo Fresu (tromba, flicorno, effetti); Dino Rubino (pianoforte); Marco Bordoscia (contrabbasso); Carlo Maver (bandoneon) – ingresso a pagamento su prenotazione.
Domenica 26 giugno ci sarà la presentazione del documentario realizzato sul cammino dalla scuola di cinema romana “Sentieri Selvaggi” (ore 15.30 in Comune a Castiglione) e la grande festa finale di chiusura che vedrà una vera e propria disfida del gusto tra Bologna e Prato al Parco del Poggetto di Montepiano. A confronto la mortadella di Prato su pane toscano e quella di Bologna sui barillini, e gli zuccherini di Castiglione e di Montepiano. Con la partecipazione della food-blogger Stefania Storai (Mina e le sue ricette del cuore).
E poi visite guidate alle Ville Liberty di Montepiano, passeggiate notturne intorno a Castiglione, aperture straordinarie del Museo Paolo Guidotti, presentazione della guida della Via della Lana e della Seta di Vito Paticchia, il cammino raccontato attraverso i fumetti di Davide Tonioli e altri itinerari come la Via Medicea (di Andrea Cuminatto) e la Mater Dei (a cura di Foiatonda). È possibile acquistare la Bisaccia del Viandante, il cestino di prodotti tipici locali con zainetto e borraccia riutilizzabili, ecologici ed esclusivi della Festa della Via della Lana e della Seta.
La festa è promossa dal Tavolo della Via della Lana e della Seta con il contributo di Territorio Turistico Bologna-Modena e con il supporto tecnico-operativo di Appennino Slow.
 
Edizioni locali collegate:  Val di Bisenzio

Data della notizia:  21.06.2022 h 17:40

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.