08.11.2019 h 17:47 commenti

Festa dell'olio a Montemurlo, tutti gli appuntamenti del primo fine settimana

Si comincia alla Misericordia con l'inaugurazione della mostra di pittura e al palazzetto di Oste con il Gran Galà, poi le iniziative si spostano alla Rocca
Festa dell'olio a Montemurlo, tutti gli appuntamenti del primo fine settimana
La Festa dell'Olio di Montemurlo, giunta quest'anno alla sua 25esima edizione, si prepara ad accogliere i visitatori in questo primo fine settimana di eventi nel Borgo della Rocca. La festa è promossa dal Comune di Montemurlo, associazione il Borgo della Rocca e dal Comitato per la festa dell'Olio. Si parte domani mattina, sabato 9 novembre alle 11 alla Misericordia di Montemurlo (piazza Contardi) con l'inaugurazione della dodicesima mostra di pittura sul tema “Lavoro, arte, cultura”. La sera alle ore 21 al palazzetto dello sport di Oste (via Pantano) si svolgerà il “Gran Galà della Festa dell'Olio con “Espressioni artistiche”, lo spettacolo dei gruppi di ballo di Montemurlo, organizzato in collaborazione con Asd Corallo. 
Domenica 10 novembre la Festa si sposta nel borgo della Rocca, in piazza Castello, dove, fin dalle ore 9 si potranno trovare bancarelle con prodotti artigianali. Alle 10 da non perdere il Corso dell'assaggio dell'olio a cura di Giulio Bisaccioni dell'Associazione italiana conoscitori dell'Olio d'oliva e a seguire la visita guidata “A spasso nel borgo” alla scoperta delle bellezze artistiche e architettoniche del borgo antico di Montemurlo come la Pieve di San Giovanni Decollato e i giardini della Rocca, aperti in via straordinaria al pubblico.
"Arte, cultura e agricoltura, sono queste le tre parole chiave per descrivere la festa dell'olio di Montemurlo- dice l'assessore alla promozione del territorio, Giuseppe Forastiero - L'olivo è per noi un simbolo di storia e cultura, un albero che rappresenta il territorio e la sua gente".
A pranzo si potrà scegliere tra il menù del frantoiano, pranzo tipico contadino nella Canonica della Pieve o le specialità del ristorante la Taverna della Rocca. Anche nel pomeriggio non ci sarà da annoiarsi. Si parte alle ore 14,30 con le danze orientali e del Sud Italia a cura dell'associazione Natya Gioia. Alle ore 15,30 si svolgerà la presentazione della riproduzione del Castello di Montemurlo in sughero, opera di Ferdinando Cerruto di Buonconvento. La giornata sarà chiusa dall'inaugurazione della mostra “Leonetto Tintori a Montemurlo” nell'ex Compagnia della Pieve di San Giovanni Decollato a cura di Cinzia Menichetti ed Elio Lombardo. Non tutti sanno, infatti, che Leonetto Tintori fu molto attivo sul territorio e negli anni Cinquanta affrescò una cappella, quella del “Transito di San Giuseppe”, nella chiesa del Sacro Cuore a Montemurlo (ultimo altare entrando a destra n.d.r.), dove tra l'altro è raffigurata una bellissima veduta del borgo della Rocca.
ATTENZIONE ALLA VIABILITA'- Per consentire lo svolgimento della festa entreranno in vigore una serie di limitazioni al traffico. Domenica 10 novembre dalle ore 8 alle ore 20 in piazza Castello divieto di transito e di sosta. In via della Rocca, tra via Badioli e via Freccioni, sarà istituito un senso unico di marcia con transito consentito, per chi proviene dal lato di Montemurlo, verso piazza Castello; sarà anche vietato fermarsi sul lato sinistro della strada e parcheggiare sul lato destro.
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  08.11.2019 h 17:47

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.