15.03.2019 h 12:13 commenti

Falso dentista scoperto in via Filzi, era già stato denunciato nel 2016

Blitz della Municipale questa mattina in un ambulatorio odontoiatrico abusivo allestito in una stanza di un alloggio con attrezzature e materiale vario proveniente dalla Cina
Falso dentista scoperto in via Filzi, era già stato denunciato nel 2016
La polizia municipale di Prato ha scoperto un ambulatorio odontoiatrico abusivo in via Filzi. Il blitz è scattato stamani, 15 marzo.  Si tratta dello stesso "studio"sequestrato circa tre anni fa (LEGGI). Il falso dentista, un cinese di 56 anni, evidentemente non ha capito la lezione e dopo un periodo fuori città, è tornato alla carica.
L'attività dentistica veniva effettuata nella cucina soggiorno di un alloggio. La poltrona era il sedile di un'auto e per illuminare la bocca dei pazienti veniva usata una piantana.

Sequestrato anche tutto il materiale e gli strumenti usati dall'uomo per estrarre e "curare" i denti dei suoi pazienti. Si tratta soprattutto di prodotti provenienti dalla Cina tra cui trapani, aghi, pinze, protesi e medicinali.
Le indagini sono partite dal ritrovamento di alcuni biglietti pubblicitari trovati nei ristoranti e nei negozi della zona. Dopo vari tentativi la Municipale è riuscita a fissare un appuntamento con il falso dentista per stamani. Una volta sorpreso con "le mani nella marmellata", è scattato il blitz. 
L'uomo è stato denunciato per esercizio abusivo della professione medica. Basterà per fermarlo?
Secondo quanto emerso il falso medico esercitava abusivamente anche a Bologna.
E’ il terzo caso di esercizio abusivo della professione odontoiatrica da parte di cittadini cinesi che la polizia municipale ha scovato negli ultimi due anni. Il contesto è sempre lo stesso: attività svolte all’interno di civili abitazioni, mancanza delle più elementari norme igieniche, uso di medicinali cinesi, pazienti esclusivamente di nazionalità cinese, il più delle volte clandestini.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  15.03.2019 h 12:13

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.