11.10.2017 h 16:55 commenti

Ex Valore, la rabbia dei cittadini: "Il Comune trovi una soluzione"

Blindare gli accessi per impedire l'ingresso degli sbandati non è ritenuto sufficiente. I cittadini chiedono al Comune di comprare il cantiere per completare gli edifici
Guarda le interviste ai residenti
"Blindare gli accessi dell'ex cantiere Valore non basta. E' necessario che il Comune compri l'area per completare e utilizzare la struttura che da oltre cinque anni è in stato di abbandono. Finchè ci sarà lo scheletro di cemento armato, il problema non sarà risolto". Ne sono convinti i cittadini che abitano attorno a questa polveriera, diventata rifugio di sbandati, tossici e richiedenti asilo buttati fuori dalle strutture di accoglienza per non aver rispetatto le regole. Stamani, 11 ottobre, abbiamo incontrato un gruppo di residenti proprio all'ombra del grande cantiere abbandonato dove gli occupanti abusivi stanno realizzando delle baracche in legno per proteggersi dall'inverno che a breve arriverà (LEGGI).
Durante l'incontro arrivano sul posto gli operatori della cooperativa Cat di Firenze che nell'ambito del progetto Outsiders del Comune di Prato, si occupa dei tossicodipendenti presenti in città. Ulteriore dimostrazione che sono presenti anche nell'ex Valore dove in passato e recentemente sono stati riscontrati casi di overdose. La Prefettura ha chiesto e ottenuto dai curatori fallimentari di blindare il cantiere per impedirne l'accesso (LEGGI) . Cosa che sarà fatta nelle prossime settimane. Ma per i cittadini non è sufficiente e chiedono al Comune di usare parte dei soldi che saranno destinati alla riqualificazione del Macrolotto Zero attraverso il progetto Piu, per dare una nuova vita a questo cantiere.
Nel video realizzato da Toscana Tv ecco la testimonianza e le richieste dei residenti.
E.B.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.10.2017 h 16:55

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.