17.04.2018 h 12:31 commenti

Evade dagli arresti domiciliari e minaccia le impiegate per avere un bonus da 180 euro

Momenti di tensione negli uffici al Misericordia e Dolce: l'uomo ha minacciato le addette e poi ha iniziato a frugare nei cassetti dell'ufficio. Fermato dalla guardia giurata, è stato poi arrestato dai poliziotti
Evade dagli arresti domiciliari e minaccia le impiegate per avere un bonus da 180 euro
E' evaso dagli arresti domiciliari per andare nella sede dei Servizi sociali all'interno del vecchio ospedale a reclamare un non meglio precisato bonus da 180 euro. E non avendo soddisfazione dalle impiegate, ha pensato bene di insultarle e poi minacciarle, prima di iniziare a frugare nei cassetti dell'ufficio alla ricerca di oggetti di valore o soldi. Protagonista, ieri mattina 16 aprile alle 8, un pregiudicato pratese di 44 anni, poi arrestato dai poliziotti delle Volanti, accorsi dopo l'allarme dato dagli impiegati. L'uomo era già stato fermato dalla guardia giurata in servizio al Misericordia e Dolce. Dovrà rispondere dei reati di evasione, violenza e minacce ad incaricato di pubblico servizio. 
Secondo quanto appreso, il pregiudicato asseriva di aver svolto prestazioni lavorative di natura sociale e per quelle pretendeva il bonus di 180 euro.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  17.04.2018 h 12:31

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.