08.03.2018 h 12:19 commenti

Esce dal carcere e si rimette a spacciare: arrestato. Poi sviene mentre è in questura

In manette un 37enne trovato con cocaina e hashish nascosti negli slip. Il malore mentre era rinchiuso nella camera di sicurezza: è stato soccorso e portato in ospedale per la frattura di due costole
Esce dal carcere e si rimette a spacciare: arrestato. Poi sviene mentre è in questura
Era stato scarcerato lo scorso dicembre e subito si era rimesso al lavoro che, nel suo caso, è quello di spacciatore. Ma ieri pomeriggio, 7 marzo, la sua attività è stata nuovamente interrotta, nonostante un rocambolesco tentativo di fuga a bordo di un autobus di linea. In manette, arrestato dai poliziotti del Reparto prevenzione crimine, è finito  un 37enne marocchino, con numerosi precedenti anche in materia di spaccio di stupefacenti.
L'uomo è stato incrociato dagli agenti in piazza San Domenico. Alla vista dei poliziotti, il 37enne ha cercato di salire su una Lam per far perdere le proprie tracce, ma è stato inseguito e fermato. Dalla perquisizione sono saltati fuori, nascosti negli slip, quasi 17 grammi di hashish e quattro dosi di cocaina, per un totale di 2,20 grammi. Tutto materiale sequestrato al pari di 225 euro in contanti ritenuti provento di spaccio. La perquisizione della sua casa ha fatto poi trovare altro hashish.
Mentre si trovava in questura, il marocchino si è sentito male, probabilmente a causa dell'assunzione di droga nelle ore precedenti: ha perso i sensi ed è caduto a terra sbattendo sul pavimento della camera di sicurezza. Soccorso e portato in ospedale, è stato medicato per la frattura di due costole con 20 giorni di prognosi.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  08.03.2018 h 12:19

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.