07.10.2019 h 22:40 commenti

Esagitato devasta sala giochi.Il titolare:"Non è possibile andare avanti così"

L'uomo ha spaccato due vetrine, rovesciato un paio di frigoriferi e un espositore di caramelle e patatine. Poi, non contento ha aggredito e ferito un cliente mandandolo al pronto soccorso. Non è la prima volta che il locale viene preso di mira
Esagitato devasta sala giochi.Il titolare:"Non è possibile andare avanti così"
Pretendeva di non pagare il pacchetto di fazzoletti di carta e quando ha capito che non sarebbe riuscito a prenderli gratis ha spaccato due vetrine, rovesciato un paio di frigoriferi e un espositore di caramelle e patatine. Poi, non contento ha aggredito e ferito un cliente mandandolo al pronto soccorso.

Minuti di follia quelli che si sono consumati nella serata di oggi, lunedì 7 ottobre, in piazza Mercatale. A farne le spese la sala giochi di Fabio Ciofi e un suo cliente, un cinese. Autore della devastazione un marocchino che ha dato in escandescenza seminando il panico. Sconsolato più che arrabbiato Ciofi: “Tutta questa devastazione perché non voleva pagare trenta centesimi per i fazzoletti. Ecco come ci ritroviamo. Ho chiamato i carabinieri ma intanto il ragazzo ha sfasciato mezzo locale e se n’è andato”.
Sul posto carabinieri, che hanno acquisito le immagini delle telecamere,  un'ambulanza inviata dal 118 per soccorrere il cliente ferito.

Non è la prima volta che Ciofi si ritrova a fare i conti con fatti di cronaca sia nella sala giochi di piazza Mercatale che in altri suoi esercizi: “Che dobbiamo fare? chi ci tutela? Difficile fare impresa in queste condizioni. Danni da pagare senza sapere chi ringraziare e perché “.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  07.10.2019 h 22:40

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.