05.03.2019 h 13:12 commenti

Elezioni Val di Bisenzio: il centro sinistra punta sui sindaci uscenti, buio fitto per il centro destra

Primo Bosi e Giovanni Morganti disposti a ricandidarsi, più titubante Guglielmo Bongiorno. Sul fronte opposizione nessuno dei consiglieri comunali uscenti si propone come sfidante alla poltrona di primo cittadino
Elezioni Val di Bisenzio: il centro sinistra punta sui sindaci uscenti, buio fitto per il centro destra
Val di Bisenzio al voto, Vaiano, Vernio e Cantagallo dovranno rieleggere i sindaci e i consigli comunali. I tre primi cittadini uscenti, tutti del Pd ma sostenuti da una coalizione di centro sinistra, potrebbero presentarsi per il secondo mandato ma per ora è iniziata la fase di “studio”, con varie sfumature. Per ora, all’interno della stessa coalizione di sinistra non girano altri nomi. Sul fronte dell’opposizione non ci sono nuove candidature e in più nessuno dei consiglieri uscenti ha rinnovato la propria candidatura nella corsa come primo cittadino.
VAIANO. Il sindaco Primo Bosi (Centro sinistra per Vaiano) è disponibile a ripresentarsi: “Stiamo facendo un giro di consultazioni con le associazioni e le forze politiche che cinque anni fa hanno sostenuto la mia elezione. Se il bilancio sarà positivo io sono dispoto a rimettermi in gioco, insieme a me una parte della squadra di governo: è bene anche portare cambiamenti”. La giunta Bosi nel settembre del 2017 ha avuto un rimpasto dopo le dimissioni del vice sindaco Melissa Stefanacci.
All'opposizione Vaianesi, non ha ancora trovato il nome del candidato sindaco, in lista cui saranno sicuramente i consiglieri uscenti Matteo Grazzini (capogruppo), Gualberto Seri, Gaia Vaccai e Samuele Zoppi. Per il capogruppo però: “Per ora non sono disponibile a ripresentarmi nella corsa da sindaco, è giusto dare spazio a nuove persone che potranno comunque contare sempre sul nostro appoggio. Sicuramente come cinque anni fa non ci saranno segni dei partiti, restiamo una lista civica”.
VERNIO. Anche per il sindaco Giovanni Morganti (Centrosinistra per Vernio) si è aperto un periodo di riflessione: “Se ci saranno le condizioni potrei anche ripresentarmi ma devo avere il consenso del mio partito e dell’ampia coalizione che mi ha sostenuto”. A ora però  non ci sono altri candidati. Anche la lista Libera Vernio che nel 2014 aveva come candidato sindaco Filippo Bernocchi, che poi si è dimesso dalla carica di capogruppo, non ha ancora trovata nessuna ipotesi di nome per sfidare Morganti. Marco Curcio ha ufficialmente dichiarato che non si presenterà a Vernio, probabilmente lo farà a Prato, Marco Lilli, visto le continue assenze in consiglio comunale non sembra un nome gradito alla lista, per Viviana Solai, invece, si conclude un periodo: “Nonostante mi sia trasferita in un’ altra regione ho continuato a partecipare ai consigli comunali, ho l’85% delle presenze, ma ora non mi ricandido. E’ stata un’ esperienza positiva che finisce qui”.
CANTAGALLO. Tra tutti i sindaci della Val di Bisenzio Guglielmo Bongiorno è quello più titubante nel ripresentare la propria candidatura: “Fare il sindaco è un lavoro quasi a tempo pieno che necessita di un non facile equilibro con quelli che sono i miei doveri in campo lavorativo (é un agente assicurativo ndr) e quelli che ho con la mia famiglia. Partendo da questa riflessione, insieme al bilancio del mio operato che verrà fatto dal partito, prenderò una decisione. E’ comunque questione di giorni”. All’ opposizione da sempre a Cantagallo c’è il movimento La città per noi contraddistinto da un grande attivismo, che però deve fare i conti anche con la disponibilità dei simpatizzanti. Lo stesso Alessandro Logli, capogruppo storico, non si sbilancia: “Vediamo come vanno le cose, per ora non mi pronuncio, del resto anche a Prato non si è ancora chiarita la situazione”.
E proprio quello che succederà fra Lega e Forza Italia nel capoluogo avrà conseguenza anche in Val di Bisenzio: se fosse la Lega a comandare allora in vallata le redini sarebbero affidate a Forza Italia. “Stiamo lavorando a nomi comuni – spiega la coordinatrice di Forza Italia Erica Mazzetti – presto arriveremo a indicarne uno scelto in piena collaborazione con le forze del centro destra e quelle delle liste civiche di opposizione. Sicuramente fra le proposte non ci sarà il mio nome”.
alessandra agrati

 
Edizioni locali collegate:  Val di Bisenzio

Data della notizia:  05.03.2019 h 13:12

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.