15.05.2018 h 16:40 commenti

Elezioni Poggio, il centrodestra schiera la squadra per Diletta Bresci: ecco chi sono i candidati

Stamani presentazione ufficiale della lista "Un altro Poggio è possibile" che sfiderà Francesco Puggelli del centrosinistra alle amministrative del 10 giugno
Elezioni Poggio, il centrodestra schiera la squadra per Diletta Bresci: ecco chi sono i candidati
Età media 39 anni, 5 donne e 7 uomini, 9 residenti a Poggio su un totale di 12 nomi, 8 iscritti alla Lega, 2 a Fratelli d'Italia e altrettanti a Forza Italia. E' la lista "Un altro Poggio è possibile",guidata dalla giovane Diletta Bresci, 27 anni, praticante avvocato. Stamani, 15 maggio, al bar Cavalieri di Poggio, è stata presentata ufficialmente la squadra di centrodestra che il prossimo 10 giugno affronterà la sfida a due contro il candidato sindaco Francesco Puggelli di centrosinistra (M5S si è ritirato).
Ecco i 12 nomi in lista. Tra loro ci sono soprattutto volti nuovi e nessun consigliere uscente d'opposizione.
Stefano Chiti nato a Carmignano il 20 gennaio 1959, artigiano; Renzo Giuseppe Vignolini nato a Prato il 16 maggio 1946, pensionato; Elena Chiti nata a Prato il 14 dicembre 1978, impiegata; Fabio Lo Presti nato a Firenze il 16 giugno 1991, impiegato; Valentina Lanzilotto nata a Bagno a Ripoli il 16 settembre 1984, impiegata e organizzatrice di eventi medici; Lori Francalanci nata a Fucecchio il 28 febbraio 1975, imprenditrice; Jacopo Tasselli nato a Prato il 24 luglio 1984, organizzatore di eventi; Cristina Chellini nata a Firenze il 3 febbraio 1980, impiegata; Gianmarco Gelli nato a Firenze il 25 novembre 1997, commerciante; Matteo Giovanni Santini nato a Prato il 14 dicembre 1978, artigiano; Irene Cammelli nata a Bagno a Ripoli il 13 agosto 1998, impiegata; Simone Pieraccini nato a Prato il 11 maggio 1976, agente di commercio.
Il programma presentato non entra nel dettaglio delle proposte ma ha come cardini la sicurezza, la lotta al degrado e all'immigrazione irregolare e la riduzione delle tasse comunali. Certo, Poggio a Caiano è considerata un'isola felice nel circondario, ma per la candidata sindaco questo non basta: "Troppo spesso parlando con i miei concittadini, mi sono sentita dire “questa cosa non va bene, ma altrove funziona peggio”. Ecco, non dobbiamo accontentarci. Sono convinta che è sempre possibile migliorarsi e Poggio merita questa occasione”. 
Al fianco di Diletta ci sono tanti big dei partiti che la sostengono. Del suo stesso partito, la Lega, i coordinatori provinciale e regionale Patrizia Ovattoni e Manuel Vescovi:" Poggio - ha detto Vescovi che è anche senatore del Carroccio - è uno dei punti di partenza strategici in vista delle elezioni in Toscana del 2020. Per affermarci a livello regionale come ci proponiamo di fare, dobbiamo partire dai Comuni".
Per la coordinatrice provinciale di Forza Italia, Erica Mazzetti: “Poggio a Caiano ha tante ricchezze che non sono state valorizzate. La Villa potrebbe essere aperta gratuitamente ai poggesi, o essere fatta entrare in un circuito culturale più ampio. La prossima giunta dovrà puntare molto sullo sviluppo turistico e culturale di questo territorio”.
Il segretario provinciale di Fratelli d’Italia, Gianni Cenni ha sottolineato quanto la candidatura di Puggelli, attuale vicesindaco, sia in continuità con l'operato di Martini: “Questa candidatura è la volontà di mettere in discussione un modo di fare politica quasi dinastico, dove l’attuale sindaco passa il testimone al vicesindaco”. 
L'onorevole Giovanni Donzelli, sempre di Fratelli d'Italia, ha posto l'accento su temi forti: “Dobbiamo fare come il buon padre di famiglia, perché i cittadini abbiano il diritto di difendersi in casa propria, perché gli italiani siano i primi nelle graduatorie". Priorità agli italiani è un principio valido anche per Cristiano Maria Ciani dell'Udc che sottolinea il dominio straniero nell'asilo nido comunale. Poi sottolinea un dato politico: "Siamo uniti e questa è una lista politica vera, non ci nascondiamo dietro false liste civiche e mostriamo i nostri simboli al contrario di quanto fa Puggelli".
A proposito del candidato sindaco del centrosinistra, Diletta Bresci, sottolinea che: "Non sono in continuità con nessuno ed è una continuità che non a tutti piace. Come ha detto Gianni Cenni, non sono il frutto di passaggio “dinastico”, ma bensì un volto nuovo". 
 
Edizioni locali collegate:  Comuni Medicei

Data della notizia:  15.05.2018 h 16:40

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.