19.06.2019 h 15:59 commenti

Ecco la nuova giunta Biffoni: un'ex ispettore della Municipale sarà l'assessore alla Sicurezza

Resta fuori l'attuale vicesindaco Simone Faggi con Luigi Biancalani che eredità il suo ruolo. Deleghe pesanti per Benedetta Squittieri, Cristina Sanzò si occuperà di Città Curata
Ecco la nuova giunta Biffoni: un'ex ispettore della Municipale sarà l'assessore alla Sicurezza
Fuori (a sorpresa) l'ex vicesindaco Simone Faggi, che andrà a ricoprire il ruolo di capo di Gabinetto dell'ufficio del sindaco. Dentro, per occuparsi di Sicurezza e Mobilità, l'ex ispettore della polizia municipale Flora Leoni, per anni alla guida del nucleo di agenti incaricati nei controlli nelle aziende cinesi. E poi un superassessorato per Benedetta Squittieri, che fa il pieno di deleghe pesanti (Bilancio, Sviluppo economico, Personale e Innovazione), mentre Luigi Biancalani sarà il vicesindaco oltre a tenere le deleghe al Sociale.
Queste le novità principali della giunta che il sindaco Matteo Biffoni ha presentato oggi, 19 giugno. Una squadra che accompagnerà il sindaco nel suo secondo mandato. 
Confermati gli assessori uscenti Valerio Barberis (che continuerà a guidare l'Urbanistica con l'aggiunta dell'Ambiente) e Simone Mangani (Cultura). Tra i volti nuovi la ex presidente del Consiglio Ilaria Santi che entra in giunta per occuparsi di Pubblica Istruzione; il coordinatore di Demos Lorenzo Marchi (Turismo e Patrimonio) e Luca Vannucci per lo Sport. La zingarettiana Cristina Sanzò sarà, invece, titolare del nuovo assessorato alla Città Curata.

GLI ASSESSORI E LE DELEGHE

Due i collaboratori delegati che affiancheranno il sindaco Matteo Biffoni: il neo eletto consigliere comunale Giacomo Sbolgi, che si ocucperà del Centro storico, e l'animalista Gianna Meoni per la Tutela degli animali. Entrambi facevano parte della lista civica Biffoni19 che non ha avuto posti in giunta. "Non sono convinto - spiega Biffoni - che sia obbligatorio pescare dalla lista. L'importante è che ci sia una rappresentatività ampia delle sensibilità cittadine".
L'ingresso in giunta di Mangani farà scattare la sua uscita dal gruppo Pd e di conseguenza l'ingresso in Consiglio di Antonio Facchi, primo dei non eletti in casa dei Democratici. Succederà altrettanto con Ilaria Santi che lascerà una sedia in consiglio comunale a Paola Tassi.
Prima riunione della giunta martedì prossimo al ritorno da una breve vacanza del sindaco Biffoni. Il nuovo consiglio comunale si riunirà invece il 27 giugno. Maggioranza e opposizione dovranno condividere il nome del presidente. Due i nomi in pole position, quello dell'ex assessore Monia Faltoni e dell'ex presidente della commissione 5, Gabriele Alberti, entrambi Pd che non esce benissimo da questa giunta. 
E' vero che cinque su nove componenti sono membri del Partito democratico, ma a molti non è sfuggita la forte presenza di persone di fiducia del sindaco. Ad esempio il vicesindaco Biancalani, ex Dc ed ex Forza Italia, ma da sempre legato alla famiglia del primo cittadino. Quasi un partito personale di Biffoni in un contesto nazionale complesso dove soffia il vento di minacciose scissioni a giorni alterni. Lui da parte sua nega: "Non esiste il partito di Biffoni. Certo, sono il volto più avanzato di un'idea di città ma nessuno è insostituibile. Ricordo però che sia nel 2014 che oggi, attorno al mio nome si è manifestata unanimità e il coinvolgimento di tante anime civiche". 
Per il nuovo ruolo di Faggi, a breve dovrebbe uscire il bando per un incarico esterno (sarà applicato l'articolo 90 perchè il 110 è inapplicabile per la legge Severino e perchè in pianta organica n esistono già due). Fino a oggi tale compito è stato svolto da dirigenti dipendenti.
"Per lui ho pensato a un ruolo di centralità nell'amministrazione comunale. E' importante e utile avere una persona di fiducia che ti accompagna, ti prepara il terreno, ti segue alcuni argomenti e imbastisce quelle che sono le risposte alle esigenze delle persone. La macchina è complessa e un capo di gabinetto con attitudine politica serve molto". 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  19.06.2019 h 15:59

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.