12.05.2022 h 13:44 commenti

Musei aperti fino a mezzanotte al costo simbolico di un euro

L'iniziativa è promossa dalla rete Pratomusei per le 4 istituzioni culturali cittadine che la compongono: Palazzo Pretorio, Centro Pecci, Musei Diocesani e Museo del Tessuto
Musei aperti fino a mezzanotte al costo simbolico di un euro
Musei aperti fino a mezzanotte e con un biglietto al costo simbolico di un euro: è l’iniziativa speciale promossa dalla rete Pratomusei per la serata di domani, sabato 14 maggio, in occasione della Notte Europea dei Musei; Centro Pecci, Museo del Tessuto, Musei Diocesani Prato e Palazzo Pretorio aderiscono all’iniziativa patrocinata dal Consiglio d’Europa, Unesco e ICOM e aprono al pubblico - in via straordinaria oltre il consueto orario di apertura - le collezioni permanenti e le mostre temporanee in corso.
Il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci sarà aperto dalle ore 21 alle ore 24; con l'ingresso ad un euro sarà possibile visitare le mostre attualmente in corso al museo: Il giardino dell'arte e L'arte e la città. Il giardino dell'arte, curata dal direttore del Centro Pecci Stefano Collicelli Cagol, presenta una selezione di opere realizzate da artiste e artisti di generazioni diverse, provenienti dall'Italia e dall'estero, mentre L'Arte e la città, a cura di Stefano Pezzato, presenta una panoramica inesplorata dei rapporti fra arte contemporanea e ambiente urbano. Spazio anche per gli appassionati del cinema con la proiezione del film The Northman (ore 21.20 in lingua originale, sottotitolato in italiano, ingresso con biglietto cinema) nel quale il regista Robert Eggers trasporta lo spettatore  in un viaggio pre-shakespeariano del mito di Amleto.
Al Museo del Tessuto, con orario di apertura 21-24, sarà possibile visitare la mostra  Novecento Elegante. Abiti e accessori dalla donazione Fineschi, un affascinante viaggio nella moda tra fine Ottocento e metà Novecento tra completi per bambini, abiti e accessori femminili e maschili.
Apertura straordinaria dalle 21 alle 24 e biglietto ad un euro anche per il Museo dell’Opera del Duomo, mentre il Museo di Palazzo Pretorio, sempre con apertura serale alle 21 e chiusura alle 24, offre ai suoi visitatori una visita tra i capolavori della sua collezione permanente: opere di inestimabile valore che raccontano la storia di Prato, come quelle di Bernardo Daddi, Giovanni da Milano, Donatello, Filippo e Filippino Lippi, le grandi pale d'altare dipinte da Bilivert e Balassi, la gipsoteca di Lorenzo Bartolini, e altre ancora; un catalogo che spazia dal XIV secolo fino alle opere contemporanee di Klein e Pistoletto. Al piano terreno è visitabile invece la mostra di Pietro Costa, /ri·tràt·ti/ /ˈpôrˌtrāts/, a cura di Chiara Spangaro, che presenta per la prima volta al pubblico la selezione dei ritratti eseguiti dall'artista tra il 2018 e il 2022, a cittadini pratesi e non solo.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.05.2022 h 13:44

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.