17.02.2020 h 13:05 commenti

Alla Dogaia mancano soprattutto gli ispettori. Il senatore La Pietra (FdI) incontra il direttore

Carenza di organico anche per il nucleo piantone e traduttori, contro 58 previsti sono in servizio solo 7 agenti. Problemi anche per la mancanza degli educatori. La Pietra: "Mi sono impegnato a sollecitare il Ministero per colmare questa mancanza"
Alla Dogaia mancano soprattutto gli ispettori. Il senatore La Pietra (FdI) incontra il direttore
Carenza di organico,  sovraffollamento e problemi strutturali, alla Dogaia la situazione continua ad essere difficile. La pianta organica prevede almeno 300 persone ma in servizio sono 250 a fronte di una popolazione carceraria di 650 detenuti. Il deficit riguarda soprattutto gli agenti che devono effettuare i trasporti, i sovraintendenti che sono solo 7 contro una stima di 58, pochi anche gli ispettori, 17 ma ne servirebbero 40, tre solo gli educatori a fronte degli 8 richiesti.
Questa mattina 17 febbraio il senatore di Fdi Patrizio La Pietra insieme al capogruppo in consiglio comunale di Prato Claudio Belgiorno si è incontrato con il comandante della polizia penitenziaria , il direttore della struttura e una rappresentanza sindacale.
“E’ stato un incontro positivo – ha spiegato La Pietra – i carcerati sono leggermente sovra numero, ma quello che preoccupa è la mancanza di agenti. Mi sono impegnato a fare pressione sul Ministero per colmare questa carenza, che va a discapito del lavoro degli agenti, ma anche dei rapporti di convivenza”.
Dati confermati anche dal sindacato. “Il nucleo traduzione e piantonamento – spiega Pantaleo Salvatore Sap Dogaia – è decisamente in sofferenza anche perché devono dividersi fra la casa circondariale di Prato e Pistoia. Tragica anche la mancanza di educatori a cui debbono sopperire gli agenti stessi”.
Problemi anche alla struttura, per ora tamponati dagli stessi agenti. Ma Fdi evidenzia anche criticità al di fuori della Dogaia: “Mancano i parcheggi e soprattutto il servizio autobus- spiega Claudio Belgiorno – nel settembre 2018 il consiglio comunale ha votato all’unanimità una mozione dell’allora consigliere Berselli per avere una fermata dell’autobus davanti alla Dogaia. Ma non è mai stata attuta”
Fdi presenterà un’interrogazione in consiglio comunale in cui si chiederà anche la realizzazione di un parcheggio riservato ai dipendenti della casa circondariale.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  17.02.2020 h 13:05

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.