02.04.2020 h 13:13 commenti

Difficile blindare i giardini di via Marx, rotta la fettuccia: ma in tanti li usano come scorciatoia e non per restare

In assenza di recinzione, l'area è stata delimitata con la fettuccia per non indurre i cittadini alla violazione del provvedimento governativo. Il giardino viene abitualmente attraversato per raggiungere il lato opposto
Difficile blindare i giardini di via Marx, rotta la fettuccia: ma in tanti li usano come scorciatoia e non per restare
Una fettuccia lungo tutto il perimetro del giardino di via Marx per evitare che anche il semplice attraversamento per raggiungere il supermercato sul lato opposto induca i cittadini ad una inconsapevole trasgressione del provvedimento governativo che vieta l'accesso a ville, parchi e giardini. E' l'iniziativa dell'assessore alla Sicurezza Flora Leoni in seguito alle segnalazioni di alcune persone che, spiegando l'abitudine ad attraversare il giardino per 'tagliare' il tragitto da casa al negozio, hanno riferito di essere state minacciate di denuncia per la violazione dei divieti imposti dal decreto del Governo per il contenimento della diffusione del coronavirus.
“Il giardino – ha spiegato l'assessore – non ha né cancelli né recinzioni di alcuni tipo e per questo non è stato possibile chiuderlo al pubblico. L'ultimo provvedimento governativo, più stringente rispetto al precedente, ha però vietato l'ingresso anche ad aree come quella di via Marx e, sollecitati dalle segnalazioni dei cittadini, abbiamo deciso di intervenire delimitando con la fettuccia in modo da evitare il passaggio e quindi, evitare, trasgressioni”.
Fettuccia che – stando a quanto segnalato da alcuni residenti della zona su Facebook, sarebbe stata rotta in più punti. “Attivo subito un controllo – ha detto Leoni – così da ripristinare, nel caso, la delimitazione”. Detto e fatto, come nel costume dell'assessore: nel giro di pochissime ore il giardino è stato nuovamente chiuso con la fettuccia.

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  02.04.2020 h 13:13

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.