15.02.2020 h 18:44 commenti

“Despresso” chiude la rassegna di teatro-ragazzi “Ci vediamo a teatro!” alla sala Banti

L'ultimo appuntamento della stagione con uno spettacolo che porta in scena la diversità come risorsa
“Despresso” chiude la rassegna di teatro-ragazzi “Ci vediamo a teatro!” alla sala Banti
Ultimo appuntamento della rassegna di teatro ragazzi “Ci vediamo a teatro”, promossa dal Comune di Montemurlo con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e la collaborazione della compagnia teatrale “I Formaggini Guasti”. Domani, domenica 16 febbraio, alle 16.30 sul palco del teatro della Sala Banti di Montemurlo arriva il Collettivo Clochart con lo spettacolo “Despresso”, una bella occasione per riflettere sulla diversità attraverso lo strumento del teatro-danza. 
Lo spettacolo nasce dall’incontro fra Michele Comite, attore e regista trentino, e Alessandra Carraro, persona con disabilità intellettiva, ma soprattutto attrice. Il risultato è un’opera teatrale che racconta allo spettatore come attraverso l’amicizia si possano affrontare (e superare) mali oscuri, subdoli e talvolta poco conosciuti, come quello della depressione. Nella storia tra i due, però i piani sono volutamente capovolti. Sorprendentemente sarà chi si pensa essere il più debole, con la sua energia e la sua positività, con il suo modo incantato e poetico di vedere la vita, che saprà regalare al proprio compagno la forza e la volontà per combattere e vincere in qualche modo la propria battaglia con la fatica dell’anima. Un racconto gradevole e capace di far riflettere, pur con un tocco di sana ironia, narrato in una sorta di “passo a due” all’interno del quale si fondono e si confondono limite e potenzialità, normalità e diversità, aiuto e relazione.
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  15.02.2020 h 18:44

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.