08.08.2018 h 18:52 commenti

Decoro urbano, prime multe a Poggio a Caiano per chi non rispetta le regole

Sanzionate una donna sorpresa a gettare in un cestino pubblico sacchetti della spazzatura con dentro anche pannolini e un uomo che non aveva raccolto le deiezioni del suo cane
Decoro urbano, prime multe a Poggio a Caiano per chi non rispetta le regole
Prime multe a Poggio a Caiano per chi non rispetta il decoro urbano, in seguito ai controlli di polizia municipale e Alia, che hanno preso il via lunedì scorso. I controlli, come annunciato pochi giorni fa dal sindaco, sono necessari per garantire il decoro urbano e per evitare l’abbandono dei rifiuti nei cestini pubblici e lungo le strade. 
La prima multa è stata fatta ad una donna, sorpresa a gettare in un cestino di via Soffici dei sacchetti domestici di immondizia, contenenti anche pannolini da neonato. 
Decoro urbano non significa soltanto garantire il corretto conferimento dei rifiuti: la seconda sanzione, una contravvenzione di 100 euro, è stata infatti inflitta al proprietario di un cane che non ha raccolto, sul marciapiede di via dei Medici, le feci dell’animale.
"Il Comune ha tutta l’intenzione di sanzionare chi viene meno alle regole più elementari del rispetto e della convivenza civile - commenta il sindaco Francesco Puggelli -. Continueremo a colpire gli atteggiamenti irrispettosi nei confronti dei beni e degli spazi pubblici poiché li riteniamo veri e propri atti di inciviltà. Allo stesso tempo però ci auguriamo che questa attività possa servire ad un altro obiettivo ben più importante: far crescere, in tempi brevi, una maggiore consapevolezza e senso civico in quei cittadini che ancora oggi si comportano in modo scorretto. Il nostro auspicio è quello di creare una comunità in cui questo tipo di attività di controllo non sia più necessaria, perché ognuno compie il proprio dovere e rispetta le cose di tutti senza bisogno di sanzioni. Dell’impegno del singolo può godere l’intera comunità. In questa ottica voglio ricordare anche la proposta di reintrodurre l’educazione civica nelle scuole, per la quale stiamo raccogliendo le firme insieme ad Anci, che punta a un futuro in cui la volontà e all’impegno di tutti possono fare davvero la differenza". 
 
Edizioni locali collegate:  Comuni Medicei

Data della notizia:  08.08.2018 h 18:52

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.