08.11.2018 h 10:30 commenti

Dai colori ai numeri: inizia al pronto soccorso di Prato il nuovo modello di Triage

Cambia l'organizzazione per gestire le attese e viene introdotto il Team di Valutazione Rapida, composto da medici e infermieri
Dai colori ai numeri: inizia al pronto soccorso di Prato il nuovo modello di Triage
E' iniziata nel pronto soccorso di Prato, diretto dal dottor Simone Magazzini che è anche direttore del dipartimento aziendale di emergenza e area critica,  la nuova organizzazione del triage nella gestione delle attese. "In linea con le indicazioni della Regione Toscana - viene spiegato dall'Asl - l’obiettivo è quello di assicurare in maniera tempestiva l’ individuazione del percorso clinico più appropriato per il paziente con una maggiore attenzione alle persone più fragili".
Non saranno quindi più i codici colore ad indicare la priorità di accesso (bianco, azzurro, verde, giallo e rosso) ma numeri: da 1 dell'emergenza a 5 della non urgenza. All’interno del pronto soccorso nel nuovo modello organizzativo il paziente viene accolto in base al suo bisogno clinico ed alla complessità assistenziale, dando priorità alle situazioni a maggiore gravità e orientando subito i pazienti verso i percorsi di cura interni al pronto soccorso.
Sono state individuate tre linee di attività: alta, intermedia e bassa complessità clinico-assistenziale.
Il nuovo sistema di triage per la codifica delle priorità e dei tempi massimi di attesa è così organizzato: 1 Emergenza – tempo di attesa immediato; 2 Urgenza Indifferibile – tempo massimo di attesa entro 15 minuti; 3 Urgenza differibile – tempo massimo di attesa entro 60 minuti; 4 Urgenza minore – tempo massimo di attesa entro 120 minuti; 5 Non urgenza – tempo massimo di attesa entro 240 minuti
Contemporaneamente, come ulteriore potenziamento dell'assegnazione del percorso corretto, viene anche introdotto il Team di Valutazione Rapida, composto da medici e infermieri che, in determinati casi di percorsi a complessità intermedia, valutano in modo rapido la situazione per rendere il transito del paziente dal pronto soccorso al reparto più veloce e pratico: ad esempio  un anziano con frattura di femore può essere rapidamente ricoverato in reparto.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  08.11.2018 h 10:30

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.