16.05.2018 h 12:30 commenti

Da Prato il progetto di un film sulla vita di Paolina Bonaparte: crowdfunding per raccogliere i fondi

Il film sarà realizzato dalla Scuola di Cinema Anna Magnani che si appella ai pratesi far far decollare l'idea
Da Prato il progetto di un film sulla vita di Paolina Bonaparte: crowdfunding per raccogliere i fondi
Quando il crowdfunding parla pratese o, in altre parole, quando progetti capaci di interessare il pubblico si finanziano attraverso un appello alla generosità, in questo caso dei propri concittadini, ecco che i pratesi rispondono. E’ così che la scuola di cinema Anna Magnani sta cercando di raggiungere il budget per realizzare un cortometraggio sulla figura controversa di Paolina Bonaparte, mediante una campagna online di sottoscrizioni.
La vita condotta da Paolina si contraddistinse per l'anticonformismo e la ribellione nei confronti delle regole sociali della sua epoca, che limitavano la donna, anche se in possesso di titoli nobiliari. Non c'è un giudizio univoco sulla vita di Paolina: c'è chi la considera una vittima del potere del fratello, chi la considera solo una donna dissoluta, ma anche chi rivede nella sua figura delle similitudini con la donna moderna per i suoi tentativi di rottura dei rigidi schemi sociali dell'epoca. Questi suoi tratti distintivi, bellezza e potere, rimarranno immortalati nell’opera di Canova, Venere Vincitrice, che è anche il nome del progetto cinematografico.
Accedendo al link www.produzionidalbasso.com/project/venere-vincitrice/ si può saperne di più sulla produzione e decidere se e quanto contribuire. Inoltre è ben spiegato come funziona il moderno mecenatismo. In pratica cosa comporta essere uno dei finanziatori del progetto.
I contributi ricevuti serviranno per il costoso lavoro di produzione finale, ultimo passaggio per la realizzazione dell’opera. “Crediamo che la campagna on line sia un modo di far conoscere ad un pubblico ancora più vasto le produzioni della Scuola di Cinema Anna Magnani – dichiara il regista e direttore della Scuola Massimo Smuraglia - Uno degli obiettivi è quello di raggiungere più persone possibili attraverso la condivisione dei contenuti della campagna da parte di coloro che vogliono sostenerci”.
Chissà se Paolina ne uscirà vincitrice, senza dubbio la città potrebbe uscirne vincitrice, sostenendo la settima arte, quella del cinema.
Martina Guerrini
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  16.05.2018 h 12:30

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.