17.07.2019 h 13:59 commenti

Creaf, Marcheschi (FdI) annuncia interrogazione in Consiglio regionale: "Quando verrà riempita quell'enorme scatola vuota"?

Il capogruppo di Fratelli d'Italia pronto a portare la questione Creaf in aula per sapere in che tempi e da chi l'immobile di via Galcianese sarà riempito. "Sono stati spesi 30 milioni di soldi pubblici, gli spazi sono vuoti e non valgono neanche i quasi 6 milioni sborsati da Sviluppo Toscana per l'acquisto"
Creaf, Marcheschi (FdI) annuncia interrogazione in Consiglio regionale: "Quando verrà riempita quell'enorme scatola vuota"?
“La Regione faccia sapere quando verrà riempita di contenuti quella enorme scatola vuota che è il Creaf, visto che sono già stati spesi 30 milioni di soldi pubblici”. Il capogruppo di Fratelli d'Italia in
Consiglio regionale, Paolo Marcheschi, ha annunciato una interrogazione per avere notizie sul futuro del Creaf dopo il recente acquisto da parte di Sviluppo Toscana (leggi). “Al di là della vicenda giudiziaria che vede a processo una decina di persone tra amministratori della società e politici, tutti di sinistra – si legge in un comunicato – presenterò un'interrogazione per chiedere alla Regione quale è il progetto di rilancio della struttura e quali i tempi. Sapere magari se entro la fine dell'anno qualche azienda potrà riempire quelle decine di migliaia di metri quadri desolatamente vuoti ma per i quali sono stati spesi 30 milioni pubblici, spazi vuoti che non valgono neanche i 5 milioni 700mila euro pagati nel recente acquisto di Sviluppo Toscana. Il siparietto tra Regione, Comune e Provincia di Prato – aggiunge Marcheschi – è costato ai cittadini una valanga di euro senza che i pratesi abbiano mai visto il Centro di ricerca promesso dagli amministratori di centrosinistra. Soldi pubblici non possono essere investiti con questa disinvoltura in operazioni immobiliari dubbie e poco opportune”.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  17.07.2019 h 13:59

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Dossier