13.02.2017 h 13:47 commenti

Creaf, i soci pubblici fanno le pulci agli amministratori: "Diteci come sono stati spesi i soldi"

La Provincia e i Comuni hanno dato mandato all'ufficio legale di valutare gli estremi per un'eventuale azione di responsabilità nei confronti di tutte o di qualcuna delle gestioni
Creaf, i soci pubblici fanno le pulci agli amministratori: "Diteci come sono stati spesi i soldi"
L'assemblea dei soci del Centro di ricerca e alta formazione (Creaf) di via Galcianese, da tempo nel pieno di una bufera giudiziaria che ipotizza il reato di bancarotta societaria per i tre amministratori che si sono dati il cambio al timone, ha dato mandato all'ufficio legale della Provincia – socio di maggioranza – di valutare gli estremi per un'eventuale azione di responsabilità nei confronti di tutte o di qualcuna delle gestioni. 
Nell'assembla di oggi, lunedì 13 febbraio, i soci hanno votato all'unanimità un documento presentato dal presidente della Provincia e sindaco di Prato Matteo Biffoni nel quale si chiede agli avvocati di avviare un'analisi ad ampio raggio per capire se ci sono state, e nel caso dove, quando e perché, delle falle che non hanno consentito di avviare l'attività del Creaf nonostante i 22 milioni di finanziamenti pubblici erogati nel tempo. Partiranno gli avvocati della Provincia e a ricaduta l'esito delle verifiche interesserà tutti i Comuni soci che, fanno sapere, di non essere alla ricerca di responsabilità penali ma, nel caso, solo civili. L'obiettivo è lo stesso della procura: capire come sono stati spesi i soldi e perché i 22 milioni effettivamente arrivati non hanno portato alla realizzazione del progetto e, dunque, all'apertura del Centro di ricerca. 
Intanto il 15 febbraio il Tar deciderà se dar corso oppure no alla richiesta della Regione Toscana di avere indietro i milioni di finanziamento concessi al Creaf, mentre il 22 il tribunale dovrebbe decidere se ammettere la società al concordato liquidatorio oppure dichiarare il fallimento. 
nt
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  13.02.2017 h 13:47

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Dossier