12.01.2021 h 14:22 commenti

Covid, continua a scendere il numero di nuovi positivi a Prato ma anche oggi si registra un decesso

Il bollettino della Regione segnala 19 contagiati in più in provincia mentre in tutta la Toscana sono 303, trovati dall'analisi di oltre 7.500 tamponi molecolari. Calano i ricoverati negli ospedali toscani
Covid, continua a scendere il numero di nuovi positivi a Prato ma anche oggi si registra un decesso
Migliora rispetto a ieri il quadro pratese dei contagi Covid avvenuti sul territorio nelle ultime 24 ore: i nuovi casi sono 19 mentre ieri erano 24 e si registra un solo decesso contro i due di ieri. La vittima è una donna di 84 anni che era ricoverata al Santo Stefano. I numeri di oggi portano il totale pratese da inizio pandemia a 10.750 contagi e a 264 decessi.
A livello regionale i nuovi casi sono 303 con un totale, da inizio epidemia, pari a 125.633 unità. L'età media è di 47 anni circa. Oggi si registrano 21 nuovi decessi: 12 uomini e 9 donne con un'età media di 87,2 anni.
I tamponi eseguiti sono stati 7.569, di cui il 4% positivo. Sono, invece, 2.634 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui l’11,5% è risultato positivo. A questi si aggiungono 5.232 tamponi antigenici rapidi. Con i 579 guariti certificati nel bollettino, gli attualmente positivi scendono a 8.723, -3,3% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 910 (23 in meno rispetto a ieri), 137 in terapia intensiva (7 in meno). Se guardiamo la situazione nelle strutture sanitarie pratesi, abbiamo 38 pazienti Covid ricoverati in area medica al Santo Stefano e 9 in terapia intensiva. Sono invece 39 i posti letto occupati a La Melagrana, 15 nella palazzina del vecchio ospedale e 16 all'ex Creaf.
Complessivamente, 7.813 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi.
Sul fronte delle vaccinazioni, alle 15 di oggi 12 gennaio erano più di duemila i pratesi che avevano ricevuto la prima dose (per l'esattezza 2.056), dei quali 401 sono ospiti delle rsa. E da oggi la Regione apre l'agenda per la prenotazione del vaccino anti-Covid anche alla sanità territoriale, consentendo così la prosecuzione della fase 1 della campagna vaccinale. Le prenotazioni sono ora aperte, spiega un comunicato, non solo agli operatori sanitari e sociosanitari degli ospedali e delle Rsa, ai medici e pediatri di famiglia, agli operatori dei servizi di emergenza-urgenza, ai volontari impegnati nei trasporti sanitari, "ma anche, da oggi appunto, alla sanità territoriale pubblica e al privato accreditato, agli operatori non sanitari che lavorano negli ospedali e al personale delle ditte appaltatrici di servizi e manutenzione nelle strutture ospedaliere, sempre che abbiano già effettuato la preadesione iniziale". Per chi non l'avesse effettuata, sarà aperta nei prossimi giorni un'apposita finestra.

 

Data della notizia:  12.01.2021 h 14:22

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.