12.01.2022 h 15:42 commenti

Anche le rsa entrano nella rete dei letti Covid a bassa intensità

Da oggi La Melagrana a Narnali viene convertita interamente a struttura Covid mentre al Creaf è stato richiesto il potenziamento del personale per più che raddoppiare i letti
Anche le rsa entrano nella rete dei letti Covid a bassa intensità
Da oggi la struttura sanitaria La Melagrana di Narnali torna a essere interamente dedicata ai pazienti Covid. Tutti i 32 letti a disposizione, quindi, accoglieranno i pazienti contagiati con un quadro clinico non grave. Grazie alle vaccinazioni, infatti, il fronte  aperto non sono più i posti in terapia intensiva, quanto i letti a bassa intensità. Al Santo Stefano ne sono stati attivati 80. Solo il 20% dei pazienti è ventilato rispetto al 50-60% delle precedenti ondate e questo significa che una parte può essere sistemata altrove. L'obiettivo è sgonfiare il nosocomio per non sacrificare troppo i reparti no Covid e gli interventi programmati.
Per questo, oltre a richiedere alla Regione l'invio di altro personale infermieristico e medico per portare i letti allestiti al Creaf dagli attuali 40 a 60-100, sarà adottata una nuova modalità organizzativa che mette in rete i posti letto delle rsa con bolla Covid. Attualmente, su 18 strutture del territorio provinciale, 5 hanno ospiti positivi. Ebbene, in queste rsa saranno inseriti i pazienti anziani contagiati non gravi e verranno seguiti dal personale Asl delle squadre Girot e Usca. "Rientra in una logica di sistema ospedale-territorio lungo un percorso di attenzione e di appropriatezza delle cure. - spiega la direttrice della Sds pratese, Lorena Paganelli - Le persone positive non autosufficienti con più di 65 anni vengono inserite nelle bolle Covid delle rsa solo laddove ce ne siano le condizioni, esattamente come avviene per l'inserimento nelle altre strutture". 
Al momento i 25 letti di cure intermedie allestiti nella palazzina Ovest del vecchio ospedale resteranno no Covid. 
(e.b.)
 

Data della notizia:  12.01.2022 h 15:42

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.