28.03.2020 h 17:28 commenti

Coronavirus, sale il numero dei morti a Prato: al tragico elenco si aggiungono un 86enne e una donna di 93 anni

La Regione ha aggiornato il bilancio anche dei contagiati in provincia che è ora di 217 persone. Gli ultimi decessi risalgono a lunedì e a giovedì ma solo oggi sono stati registrati. Cinque positivi in una Rsa, si teme un nuovo focolaio come a Comeana
Coronavirus, sale il numero dei morti a Prato: al tragico elenco si aggiungono un 86enne e una donna di 93 anni
Sono altre due le vittime del coronavirus a Prato: un uomo di 86 anni e una donna di 93. Entrambi i decessi, però, risalgono ai giorni scorsi anche se la Regione non li aveva ancora registrati. L'uomo è morto lunedì 23 marzo, mentre la donna giovedì 26. Nel nuovo conteggio fornito oggi, 28 marzo, dalla Regione con il consueto bollettino il totale dei decessi nell'area pratese dall'inizio dell'emergenza viene fissato a undici vittime (le ultime due più nove precedenti, mentre è risultato che un decesso per errore era stato conteggiato due volte).
Sale anche il numero dei contagiati che sono 28 in più rispetto a quanto comunicato nella giornata di giovedì, mentre ieri non era stato fornito il numero scorporato per province. Sono così in totale 217 i casi registrati a Prato, conteggiando anche persone provenienti da fuori provincia ma trattati come primo ricovero nell'ospedale Santo Stefano. E si apre un altro focolaio critico. Cinque dei nuovi casi riguardano infatti Casa Serena, la rsa di Mezzana che era già stata messa in quarantena dopo la positività di uno degli ospiti.
In serata l'Asl ha fornito il dettaglio dei nuovi casi pratesi contribuendo a confondere ancora di più i numeri. Risultano infatti 10 casi. Di questi cinque sono donne. Otto soggetti sono di Prato, uno di Carmignano e uno di Montemurlo. Solo un caso, un pratese di 53 anni, è ricoverato al Santo Stefano e presenta condizioni stabili. Il resto è al proprio domicilio che per i cinque ospiti della Rsa è la struttura stessa. Il ricoverato è anche il più giovane dei nuovi 9 casi. Gli altri vanno dai 69 ai 95 anni. Oggi non si registrano ricoveri di persone provenienti dagli altri territori.
A rendere ancora più ingarbugliata la situazione dei numeri, la Regione con il bollettino odierno ha anche ricalcolato il totale regionale: "I dati comunicati oggi dall’assessorato alla Protezione civile - viene spiegato - riportano un incremento del numero dei positivi, legato a una ragione tecnica rilevata nella giornata di ieri. L’incremento odierno (cioè la differenza tra il dato comunicato ieri e il dato di oggi) è di 367 soggetti positivi. L’incremento reale è però di soli 252 soggetti positivi. La differenza di 115 casi (da spalmare su una settimana) è dovuta al recupero dell'attività dei laboratori di Lucca e Grosseto, che hanno attivato il collegamento con la piattaforma regionale solo ieri. Questo inconveniente ha determinato anche il mancato aggiornamento di ieri dei dati per provincia".
Al netto di questi problemi, dunque, il bilancio giornaliero a livello di Toscana è di 252 nuovi contagiati e di 21 decessi, con età delle vittime compresa tra 58 e 93 anni.
 
 

Data della notizia:  28.03.2020 h 17:28

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.