21.03.2020 h 12:34 commenti

Coronavirus, nuova stretta: chiusi i fontanelli, gli orti sociali e gli orti urbani. Stop alle corse lungo le piste ciclabili

A poche ore di distanza dalle ultime iniziative del Governo, il sindaco Biffoni ha firmato l'ordinanza con i nuovi provvedimenti: "I contagi continuano ad aumentare, massima responsabilità da parte di tutti: restate a casa". Misure analoghe adottate a Montemurlo e a Carmignano
Coronavirus, nuova stretta: chiusi i fontanelli, gli orti sociali e gli orti urbani. Stop alle corse lungo le piste ciclabili
Chiusi i fontanelli, gli orti sociali e gli orti urbani. E' il contenuto dell'ultima ordinanza firmata dal sindaco Matteo Biffoni che dà un ulteriore giro di vite a tutti quei luoghi che possono essere occasione di uscite da casa e di incontri. Il provvedimento è di oggi, sabato 21 marzo, e segue di pochissime ore la stretta del Governo che ieri ha disposto una serie di misure in aggiunta a quelle in vigore dal 10 marzo per contrastare la diffusione del coronavirus.
“Nessuno vuol fare paura e non si devono esasperare i toni – il commento di Biffoni – adesso è il momento della massima solidarietà, però i casi di contagio continuano ad aumentare ovunque e pertanto è raccomandata la massima responsabilità: restate a casa”.
L'ordinanza chiude i fontanelli di via Pomeria, via Zandonai, via Taro, via del Chiasso, piazzale del Chiasserello, via Malaparte, via Soffici, via Miliotti; gli orti sociali di via Galchiera, via del Guado, via Toscanini e gli orti urbani di Viaccia.
Analoghe misure sono state adottate dal sindaco di Montemurlo, mentre a Carmignano è stata disposta la chiusura della pista ciclabile lungo il torrente Furba (Seano) e tutte le sponde arginali dei corsi d'acqua del territorio.
A livello nazionale è stato invece disposto il divieto di accesso a parchi, ville, aree gioco e giardini pubblici e la chisura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle stazioni ferroviarie e nelle aree di servizio ad accezione delle autostrade. Disposto anche il divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto: l'attività motoria è consentita solo nei pressi della propria abitazione, da soli e nel rispetto delal distanza di almeno un metro da altre persone. Ciò significa che non è possibile andare a correre lungo le piste ciclabili e che chi porta il cane a spaso lo deve fare sotto casa. In più, nei festivi e prefestivi e in quelli che precedono o seguono tali giorni è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella nella quale si vive.



 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  21.03.2020 h 12:34

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.