29.03.2020 h 16:11 commenti

Coronavirus, a Prato nessun decesso per la Regione, ma poi arriva la doccia fredda dell'Asl: morto un 80enne

Dati diversi anche sui nuovi contagi: sono quattro (con il totale dei positivi che sale a 221) per l'assessorato, mentre l'azienda sanitaria ne conta uno in più. Resta comunque il numero più basso tra tutte le province della Toscana. Preoccupa però il focolaio nella rsa Casa Serena
Coronavirus, a Prato nessun decesso per la Regione, ma poi arriva la doccia fredda dell'Asl: morto un 80enne
E' un bollettino a tinte rosa per Prato quello emanato dalla Regione Toscana nel quotidiano monitoraggio dell'emergenza coronavirus. Rovinato, però, in serata da quello dell'Asl che comunica il dodicesimo decesso a Prato, non segnalato invece dalla Regione. Si tratta di un uomo di 80 anni, Rolando Paolini, di Iolo, molto conosciuto nel mondo sportivo per il suo impegno nel ciclismo. Per la Regione i nuovi casi di positività a Prato sono appena 4 più di ieri. Il totale adesso sale a 221 casi, nettamente il più basso tra le province toscane. 
L'Asl, in tarda serata, ha emanato il suo bollettino che, come sempre accade (per ragioni incomprensibili) differisce da quello della Regione. L'Asl comunica oltre al decesso, cinque nuovi casi: un uomo di  68 anni di Vaiano ricoverato in condizioni critiche al Santo Stefano; un 59enne di Prato ricoverato al San Giovanni di Dio a Firenze e tre donne, una 70enne a Careggi, una coetanea e una di 89 anni al Santo Stefano. Queste ultime tutte pratesi. Una situazione, quella delle comunicazioni di Asl e Regione, che ogni giorno che passa assume contorni grotteschi e contibusice a creare dubbi e confusione su quelle che sono le reali dimensioni del fenomeno.
A Prato resta poi critica la situazione delle Rsa dove all'emergenza in quella di Comeana (con già quattro anziani ospiti che sono morti) si è aggiunta ieri quella di Casa Serena a Mezzana, dove i pazienti contagiati sono saliti a sei.
Sono invece 305 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani, e 17 i nuovi decessi. Salgono dunque a 4.122 i contagiati dall’inizio dell’emergenza. 29 sono finora le guarigioni virali (i cosiddetti "negativizzati"), 92 le guarigioni cliniche. I casi attualmente positivi in cura rimangono dunque 3.786. 
Questi i 17 decessi registrati in Toscana nelle ultime 24 ore, che vanno ad aggiungersi ai 198 registrati fino a ieri, per un totale di 215 decessi dall’inizio dell’epidemia. Con l’indicazione di sesso, età, comune di domicilio: M, 77, Rio (Elba); M, 78, Fivizzano; M, 94, Mulazzo; F, 92, Livorno; M, 70, Mulazzo; M, 72, Lucca; M, 70, Livorno; F, 94, Livorno; M, 90, Pisa; M, 89, Piombino; M, 72, Seravezza; M, 69, Viareggio; F, 92, Licata (Agrigento); F, 91, Pistoia; M, 73, Pistoia; M, 83, Fucecchio; F, 89, Torrita di Siena.
Per quanto riguarda i ricoveri, ad oggi sono in totale 1.386, di cui 275 in terapia intensiva. Da sottolineare l’aumento contenuto di ricoveri rispetto a ieri (+16), e la diminuzione di due ricoveri in terapia intensiva (ieri erano 277).
Questi i numeri che fotografano la situazione toscana a domenica 29 marzo, così come sono stati trasmessi dall’assessorato al diritto alla salute al Ministero della salute, e come verranno comunicati dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli.
Di 4.122 tamponi fino ad oggi risultati positivi al test, questa è la suddivisione per provincia di segnalazione, che non sempre corrisponde necessariamente a quella di residenza: 957 Firenze, 309 Pistoia, 221 Prato (totale Asl centro: 1.487), 672 Lucca, 493 Massa-Carrara, 432 Pisa, 236 Livorno (totale Asl nord ovest: 1.833), 245 Grosseto, 273 Siena, 284 Arezzo (totale sud est: 802).
Dal 1° febbraio ad oggi nei laboratori toscani sono stati effettuati in tutto 27.579 tamponi, su 24.348 persone (in alcuni casi sono stati effettuati più test per lo stesso paziente). Solo nelle ultime 24 ore, sono stati fatti ben 1.966 tamponi. Dal monitoraggio giornaliero sono invece 12.882 le persone in isolamento domiciliare (un aumento consistente, ieri erano 12.301) in tutta la Toscana: 6.271 nella Asl centro, 5.201 nella Asl nord ovest, 1.410 nella Asl sud est.
 

Data della notizia:  29.03.2020 h 16:11

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.