21.10.2017 h 14:05 commenti

Controlli antiprostituzione, la Municipale sequestra le auto a tre clienti

Nuova operazione degli agenti di piazza dei Macelli nelle zone di Prato dove è più alta la presenza di prostitute e trans in strada
Controlli antiprostituzione, la Municipale sequestra le auto a tre clienti
Continuano serrati i controlli della polizia municipale contro la prostituzione in strada. Ieri sera, 20 ottobre, una nuova operazione che ha portato al sequestro del mezzo per tre automobilisti che avevano concordato prestazioni sessuali a pagamento con prostitute e transessuali in piazza della Stazione, via De Gasperi e Borgo Valsugana.
A Prato è in vigore un articolo del Regolamento di Polizia urbana che vieta in tutto il territorio comunale la prostituzione su strada, in quanto attività offensiva per la pubblica decenza e motivo di turbamento al libero utilizzo e fruizione degli spazi pubblici.
La norma prevede una sanzione pecuniaria sia per chi per chi offre le prestazioni sessuali a pagamento, ma anche e soprattutto per chi le contratta in luoghi pubblici o si intrattiene con soggetti che esercitano palesemente l’attività di prostituzione.
Consentire la salita sul proprio veicolo a persone che si prostituiscono, oltre alla sanzione di 400 euro fa scattare il sequestro cautelare del veicolo ai fini della confisca.
Stamani, tutti gli interessati si sono precipitati al Comando dopo aver pagato la sanzione per rientrare in possesso dell’auto, previo pagamento delle ulteriori spese di rimozione e custodia, probabilmente anche al fine di evitare la procedura di notifica alla residenza e quindi la pubblicità dell’evento.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  21.10.2017 h 14:05

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.