06.04.2021 h 11:04 commenti

Controlli a Pasqua e Pasquetta, chiusi dalla Municipale un minimarket etnico e un fiorista

Complessivamente sono state elevate 39 sanzioni, delle quali 15 ad altrettante persone sorprese a giocare a cricket. In tanti hanno scelto i polmoni verdi della città per trascorrere il lunedì dell'Angelo: alle Cascine erano circa un migliaio di persone
Controlli a Pasqua e Pasquetta, chiusi dalla Municipale un minimarket etnico e un fiorista
Nella mattinata di ieri 5 aprile, giorno di Pasquetta, è stato chiuso dalla polizia municipale il minimarket etnico di via Roma che, nonostante il divieto di vendita, era in attività. Il proprietario è stato multato con 400 euro e la chiusura sarà di 5 giorni.
E' stato il principale intervento fatto dagli agenti impegnati nei controlli per il rispetto delle ordinanze anti contagio. All'ex Ippodromo, dove sono stati impegnati 18 agenti, è stato sanzionato un venticinquenne che non indossava la mascherina, inoltre sono stati dispersi numerosi assembramenti di persone che si godevano il sole sui prati del parco della Pace. Nessuna limitazione, invece, per i numerosi podisti e le famiglie che hanno approfittato del bel tempo per accompagnare i figli alle aree giochi. Grande lavoro anche per i sei motociclisti della Municipale impegnati al parco delle Cascine, preso d'assalto da un migliaio di persone. Anche qui numerosi gli assembramenti compreso qualche pic nic di Pasquetta.
In questo fine settimana di Pasqua sono state impiegate in tutto 23 pattuglie della polizia municipale e complessivamente sono state identificate 456 persone ed elevate 39 sanzioni, delle quali due nei confronti di gestori di esercizi commerciali sorpresi a vendere nonostante il divieto.
“Ringraziamo il comandante  e gli agenti impegnati in questo servizio straordinario in questi giorni – sottolineano il sindaco Matteo Biffoni e l’assessore Flora Leoni -. Dispiace che ancora si debba sanzionare per violazione di norme in vigore da un anno e soprattutto sapendo che con la giusta attenzione e un minimo di senso civico si possono comunque usufruire i bellissimi spazi della nostra città con rispetto per sé stessi e per gli altri senza mettere a rischio la salute”.
Andando nel dettaglio, nella giornata di sabato gli agenti sono stati impegnati soprattutto in zona viale Galilei, tra pista ciclabile e giardino degli Ulivi, dove sono state identificate 32 persone e elevate 6 sanzioni per violazione delle regole anti-Covid; controlli anche in Galceti dove, nonostante i grandi spazi, 5 persone hanno violato il Dpcm e sono state multate, mentre due cittadini sono stati sanzionati perché non tenevano il proprio cane al guinzaglio come da regolamento comunale. Tre sanzioni elevate in violazione al Dpcm anche al parco ex Ippodromo, dove sono state identificate 63 persone. Nella giornata di Pasqua sono continuati i controlli in tutto il territorio e su 150 persone controllate sono state elevate 20 sanzioni per violazione delle norme anti-contagio. Di queste ben 15 sono state fatte presso il parco ex Ippodromo ad altrettante persone di nazionalità pakistana impegnate a giocare a cricket, mentre una ha interessato un’attività di fiorista rimasta aperta in violazione all’ordinanza regionale.
Infine, durante il servizio di Pasquetta sono state impiegate 11 pattuglie, di cui 3 in moto e sette in automobile, accompagnate da un ufficiale e il comandante Maccioni. 

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  06.04.2021 h 11:04

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.